IL POMODORO. BUONO PER TE, BUONO PER LA RICERCA

Dopo il grande successo della prima edizione, che ha portato alla raccolta di più di 200 mila euro grazie al lavoro di volontari, donatori e dei tanti partner dell’iniziativa, sabato 30 e domenica 31 marzo 2019 la Fondazione Umberto Veronesi torna nelle piazze di tutta Italia per la seconda edizione de “Il Pomodoro. Buono per te, buono per la ricerca”, per raccogliere fondi a sostegno della ricerca scientifica sui tumori pediatrici.

Scarica qui l'elenco completo delle piazze (elenco provvisorio)

IL NOSTRO IMPEGNO PER I PIU' PICCOLI

Ogni anno, nel mondo si ammalano di cancro circa 250 mila bambini. Solo in Italia si riscontrano nell’arco di 12 mesi 1.400 nuovi casi nella fascia di età che va dai 0 ai 14 anni e 800 fra gli adolescenti (15-19 anni). I tumori dell'età pediatrica rappresentano ancora la prima causa di morte per malattia nei bambini e hanno un impatto drammatico sulle loro vite e quelle di tutta la famiglia.

La ricerca scientifica ha fatto tanto, ma ha bisogno che continuiamo a sostenerla. Per questo motivo Fondazione Umberto Veronesi nel 2018 si impegna a:

• finanziare ricercatori impegnati a trovare le migliori cure per i bambini e adolescenti malati di tumore

• sostenere cure innovative sui tumori pediatrici grazie all’apertura di protocolli di cura all’avanguardia

GUARDA QUANTI AMICI SONO AL NOSTRO FIANCO PER SOSTENERE LA RICERCA CONTRO I TUMORI PEDIATRICI

L'OMAGGIO AI DONATORI

A chi farà una donazione minima di 10 euro verrà offerta una confezione composta da tre lattine di pomodoro: pelati, polpa, pomodorino. All’interno, altre due piccole grandi sorprese: un opuscolo con alcune ricette dello Chef Gennaro Esposito e una bustina con dei semi di pomodoro, da piantare in giardino o sul terrazzo di casa. L’evento è realizzato grazie al contributo fondamentale di Anicav (Associazione Nazionale Industriali Conserve Alimentari Vegetali) e di Ricrea (Consorzio Nazionale riciclo e recupero imballaggi acciaio).