L’imbarcazione Barraonda, che partecipa alla storica regata velica internazionale che si tiene ogni anno nel Golfo di Trieste, si tinge di rosa per sostenere il progetto

Fondazione alla Barcolana per Pink is Good

La Responsabile della Delegazione triestina della Fondazione Umberto Veronesi, Paola Grassi, rinnova il suo impegno verso la ricerca scientifica, durante la 47° edizione della Barcolana.

L’imbarcazione Barraonda, che partecipa alla storica regata velica internazionale che si tiene ogni anno nel Golfo di Trieste, si tinge di rosa per sostenere il progetto Pink is Good della Fondazione Umberto Veronesi, per combattere il tumore al seno.

Pink is Good nasce nel 2013 con l’obiettivo di promuovere la prevenzione, indispensabile per individuare la malattia nelle primissime fasi, e fare informazione sul tema in modo serio, accurato e costantemente aggiornato. Allo stesso tempo il progetto mira a sostenere concretamente la ricerca scientifica tramite il finanziamento di borse di ricerca per medici e scienziati che hanno deciso di dedicare la loro vita allo studio e alla cura del tumore al seno.

Ogni anno in Italia il tumore al seno viene diagnosticato ad oltre 48.000 donne. Ad oggi la sopravvivenza a 5 anni è dell’87%. Se il tumore al seno viene identificato nelle fasi iniziali e adeguatamente curato la sopravvivenza può arrivare fino al 98%. Ecco perché è importante sensibilizzare le donne, fin da giovanissime, circa l’importanza della prevenzione e sostenere la ricerca che, nell’arco di 20 anni, ha consentito di raddoppiare le guarigioni.

Il giorno prima della regata, sabato 10 ottobre, a partire dalle ore 17.00, l’attrice Cristina De Pin, sostenitrice da sempre del progetto Pink is Good, sarà ospite d’eccezione dell’equipaggio della Barraonda.

Chi fosse interessato a mettersi in contatto con la Delegazione di Trieste della Fondazione Umberto Veronesi può utilizzare l'indirizzo e-mail: info.trieste@fondazioneveronesi.it.