Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Insieme per il nostro futuro. Sostieni la ricerca e la cura!

Dona ora
Altre News

I farmaci antidolore

pubblicato il 23-05-2014
aggiornato il 11-05-2017

Quali sono gli strumenti terapeutici utili per combattere la sofferenza

I farmaci antidolore

Ma il tema più importante in questo campo sono i farmaci, suddivisi in fasce, dagli antinfiammatori agli analgesici fino agli oppioidi.

Questi ultimi comprendono i derivati della morfina e la cannabis, che tante polemiche ha suscitato in questo periodo dopo l’introduzione di questo prodotto nel nomenclatore farmacologico di Toscana e Abruzzo.

Sul fronte dell’emicrania cronica stanno sorgendo nuove fonti di terapia.

Gli schemi terapeutici prevedono tre step e l’utilizzo di diversi trattamenti. Per il dolore lieve-moderato vengono usati i salicilati (aspirina), i Fans (antinfiammatori non steroidei) e il paracetamolo. Se la terapia non basta si passa agli oppiodi deboli, associando ai primi la codeina o il tramadolo; per i dolori intensi e gravi ci sono i derivati dalla morfina.

L’OMS raccomanda anche l’uso di antidepressivi e ansiolitici associati ad analgesici e antalgici che aiutano a ridurre gli effetti secondari della sindrome dolorosa (depressione e insonnia). Per la cura del dolore ci sono anche tecniche invasive da valutare con il proprio specialista.

 

torna allo SPECIALE LOTTA AL DOLORE


Articoli correlati


Commenti (0)


In evidenza