Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Insieme per il nostro futuro. Sostieni la ricerca e la cura!

Dona ora
Ginecologia

Sterilità: decisivi i recettori olfattivi degli spermatozoi

pubblicato il 14-02-2018
aggiornato il 04-04-2018

Sugli spermatozoi vi sono recettori olfattivi simili a quelli della mucosa nasale. Scoperto il loro ruolo in molti casi di sterilità maschile

Sterilità: decisivi i recettori olfattivi degli spermatozoi

Come fanno gli spermatozoi a trovare gli ovociti? Vanno a naso. Non è una battuta, è la risposta che viene dall’Università Cattolica di Roma dove hanno individuato otto recettori olfattori presenti come frammenti nel liquido seminale ed espressi sulla superficie degli spermatozoi, nei tubuli seminiferi del testicolo e nell’epididimo, un tubicino sempre interno al testicolo. E simili ai recettori contenuti nella mucosa olfattiva del naso.


Fecondazione low-cost? Molti dubbi sulla sua validità

ODORE E AMORE

Dice Alfredo Pontecorvi, primario dell'unità operativa complessa di endocrinologia al Policlinico Gemelli di Roma e coordinatore dello studio: «I nostri dati evidenziano un ruolo importante per questi recettori poiché consentirebbero allo spermatozoo di fiutare le sostanze chimiche rilasciate dall’ovocita e di dirigersi verso di esso per fecondarlo. Del resto in natura l’olfatto è fondamentale all’interno del processo riproduttivo: basta pensare alle api attirate dal profumo dei fiori per l’impollinazione, ai ferormoni, al cane che sente la cagnetta in calore anche a distanza».

STERILITA': CON QUALI ESAMI
LA SI RICONOSCE?

SE LO SPERMATOZOO E’ IMMATURO 

Questi risultati sono stati pubblicati su Frontiers in Endocrinology. Per arrivarvi, il gruppo di Pontecorvi, che è ordinario di Endocrinologia all’Università Cattolica, ha avuto la collaborazione del professor Massimo Castagnola e dei ricercatori dell’Istituto di Biochimica della Cattolica per l’applicazione di moderne piattaforme di proteomica, una tecnologia che permette lo studio di più proteine contemporaneamente.


Il papillomavirus nell’uomo può determinare (anche) infertilità


STERILI CURABILI 

«I recettori olfattori degli spermatozoi intervengono anche nel processo di maturazione dello spermatozoo stesso», interviene Domenico Milardi, andrologo presso l’ambulatorio Isi della Fondazione Policlinico Gemelli. «Ci sono delle infertilità maschili dovute all’arresto della maturazione degli spermatozoi e in questi casi abbiamo dimostrato l’assenza dei recettori olfattori. Riteniamo che questo fatto svolga un ruolo causale nella compromissione della spermatogenesi. Dal nostro studio possono aversi importanti risvolti clinici per i pazienti affetti da sterilità per arresto maturativo degli spermatozoi. E si tratta di una discreta quota di pazienti con infertilità».


Serena Zoli
Serena Zoli

Giornalista professionista, per 30 anni al Corriere della Sera, autrice del libro “E liberaci dal male oscuro - Che cos’è la depressione e come se ne esce”.


Articoli correlati


Commenti (0)


In evidenza