Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Insieme per il nostro futuro. Sostieni la ricerca e la cura!

Dona ora
Pediatria

Allattamento al seno: quello esclusivo dovrebbe durare sei mesi

pubblicato il 07-08-2018

Sei mesi di allattamento al seno esclusivo. E' l'indicazione dell'OMS in occasione della settimana mondiale dell'allattamento. In Italia una donna su 3 abbandona al terzo mese

Allattamento al seno: quello esclusivo dovrebbe durare sei mesi

L'allattamento esclusivo al seno dovrebbe durare almeno per sei mesi. E' questo il monito dell'Organizzazione Mondiale della Sanità in occasione della Settimana Mondiale dedicata all'allattamento che si conclude oggi. Un dato che non rappresenta di certo una novità ma che l'OMS tiene a ribadire. Di mezzo infatti c'è la salute del neonato: il latte materno è l’unico alimento naturale che contiene tutti i nutrienti nelle giuste proporzioni, è facilmente digeribile e contiene una serie di fattori che proteggono dalle infezioni e aiutano a prevenire alcune malattie e allergie, offre quindi molti vantaggi per il bambino in termini di salute, crescita e sviluppo psicologico

La dieta che promuove l'allattamento

La dieta che promuove l'allattamento

07-06-2013
IL LATTE MATERNO SI ADATTA ALL'ETA' DEL BAMBINO

Per un neonato non c’è alimento migliore del latte della sua mamma. Il latte materno, infatti, apporta tutte le sostanze essenziali che gli assicurano un’ottima crescita, inoltre la sua particolare composizione nelle prime poppate (il colostro) gli garantisce importanti fattori protettivi in grado di salvaguardare la sua salute futura e difenderlo dalle infezioni. Il latte materno non ha mai la stessa composizione nel tempo e la stessa consistenza durante il corso della poppata. Per meglio adeguarsi alle necessità di crescita del neonato, infatti, nel tempo modifica la sua formula, rendendola unica e inimitabile. 

L'ALLATTAMENTO PROTEGGE IL NEONATO E LO AIUTA A SVILUPPARSI CORRETTAMENTE

Molti sono i vantaggi dell'allattamento al seno per il bambino. Questa pratica riduce l’incidenza e la durata delle gastroenteriti, protegge dalle infezioni respiratorie, riduce il rischio di sviluppare allergie, migliora la vista e lo sviluppo psicomotorio, migliora lo sviluppo intestinale e riduce il rischio di occlusioni. In virtù di questi benefici l'allattamento esclusivo dovrebbe avvenire almeno per i primi 6 mesi di vita del piccolo.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO PROTEGGONO DAL TUMORE AL SENO

IN ITALIA UNA DONNA SU TRE ABBANDONA L'ALLATTAMENTO AL TERZO MESE

Purtroppo però, nonostante gli indubbi vantaggi, non sempre l'allattamento esclusivo al seno viene praticato. I motivi sono i più svariati e spesso riguardano lo scarso supporto fornito alle donne. Ecco perché l'OMS non si stanca di ribadire il concetto di diritto all'allattamento. Nel nostro Paese -dati ISTAT riferiti al 2013- le donne che allattano sono l'85,5% di quelle che hanno partorito, 4% in più rispetto al 2005. Il dato che deve però fare riflettere è quello relativo alla durata: l'allattamento dura in media 8,3 mesi ma quello esclusivo è pari a 4,1 mesi, ancora lontano dall'obbiettivo dei 6. Numeri alla mano una donna su tre abbandona già prima del terzo mese.

Daniele Banfi
Daniele Banfi

Giornalista professionista è redattore del sito della Fondazione Umberto Veronesi dal 2011. Laureato in Biologia presso l'Università Bicocca di Milano - con specializzazione in Genetica conseguita presso l'Università Diderot di Parigi - ha un master in Comunicazione della Scienza. Collabora con diverse testate nazionali.


Articoli correlati


Commenti (0)


In evidenza