Correndo verso New York

Continua il racconto delle nostre atlete che domenica hanno partecipato alla DeejayTen in preparazione alla maratona di New York. Ecco le impressioni

Correndo verso New York

Una grande marea rossa....con qualche  piccolo grande puntino rosa ecco come era ieri la deejay ten , 10 km di corsa in giro per Milano Cosa ricordo del percorso?

Praticamente nulla, attenta com'ero a evitare buche e binari morti del tram , per non parlare dei runners più competitivi che si facevano largo a volte un po' troppo bruscamente! Ma c'è una cosa che non dimenticherò mai è il calore delle pinks, della mia  pink family. 

L'emozione di Chiara, che corre da quando è iniziato il progetto e non riesce a smettere e piange ogni volta che arriva al traguardo. L'arrivo di Mila, grandissima, ancora dentro le cure, ha corso i suoi 10 km che valgono più di una maratona. Elena, Natalina, Giusy  alla loro prima competitiva , non hanno mollato e hanno vinto, sono arrivate al traguardo stanche ma  felici 

E tutte le altre Pink che hanno corso con fatica e generosità. ognuna con i suoi tempi e andature ma tutte orgogliosissime di esserci. Ma l'emozione che non scorderò non  è stata la mia corsa. Sono felice del mio tempo, ma quello che porterò nel cuore  è l'aver corso con delle donne eccezionali! Sono partita  insieme a  Monica, la mia pink quasi gemella perché abbiamo la stessa velocità e finiamo le gare con lo stesso tempo.

Con grande generosità Monica , che era meno carica, mi ha detto "Gabry, vai, non aspettarmi". Ho accelerato  un pochino  e ho raggiunto Marina e Nico che erano più avanti. Abbiamo fatto gli ultimi km insieme e insieme abbiamo tagliato il traguardo. Mano nella mano. Con una stretta fortissima, con una forza che solo chi ha visto l'inferno e lotta ogni giorno per starne fuori, può avere. Questo è il mio #nothingstopspink : aver trovato  delle compagne di corsa ma soprattutto delle amiche  con cui tenersi per mano, sapere che lottano insieme a te e  sentire che la loro forza è anche la tua. 

Grazie amiche , grazie Pink !!!

Gabriella

Resilienza è la capacità di far fronte in maniera positiva agli eventi traumatici, di riorganizzare positivamente la propria vita dinanzi alle difficoltà.

È la capacità di ricostruirsi restando sensibili alle opportunità positive che la vita offre, senza perdere la propria umanità.

Persone resilienti sono coloro che immerse in circostanze avverse riescono, nonostante tutto e talvolta contro ogni previsione, a fronteggiare efficacemente le contrarietà, a dare nuovo slancio alla propria esistenza e raggiungere mete importanti. ( da Wikipedia )

Credo che il concetto di resilienza in questi mesi di allenamento sia affiorato più di una volta, ma ieri è venuto a galla con tutta la sua forza, il rosa ha vinto !

Ha vinto con il sorriso di Mila

Ha vinto con le lacrime di Chiara

Ha vinto con la velocità di Jo , Elena ed Angela

Ha vinto con la forza delle mani strette di Marina, Gabriella e Nicoletta

Ha vinto con la dolcezza di Natalina e Rossana

Ha vinto con la determinazione di Giusy che non ha mollato

Ha vinto con Laura e Grazia che stanno facendo passi da gigante

Ha vinto con Elena che non le piace correre a Milano ma va bene lo stesso

Ha vinto con le ragazze di Brescia che conosciamo poco

Ha vinto con tutte noi che abbiamo partecipato, eravamo lì per un progetto importante e l'abbiamo dimostrato !

Ma soprattutto ha vinto perchè ora abbiamo un'altra cosa che ci accomuna, una cosa bella, un piccolo tatuaggio nel cuore con la scritta Pink .

Ecco si questa è stata la mia Deejay Ten.....

Monica

Si' e' stata una domenica speciale. una gara speciale. Ne ho corse tante in questi anni post tumore. Ma questa me la portero' sempre nel cuore. Ormai sono mesi che ci alleniamo insieme e cominciamo a conoscerci....ognuna ha portato qualcosa di se' nel gruppo e puoi palpare con mano l Energia che circola nel gruppo Pink. Siamo partite tutte insieme con gli occhi brillanti e lucidi  , tutte col loro fardello nel cuore e la voglia pazza di una rivincita sul male sul dolore sull ansia sulla paura che scacciamo ogni giorno col sorriso e una "feroce" voglia di vivere...

All inizio siam partite tutte assieme ma poi non era facile in 20000 tenersi vicine... io e Marina abbiam preso lo stesso passo e dall inizio alla fine abbiam corso quei 10km di rivincita insieme.. mi giravo in continuazione per vedere se le altre erano vicine per rallentare un po il passo... alla fine abbiamo visto la Gabry e quasi camminando abbiamo aspettato che ci raggiungesse.

Precisa e' l immagine che vi racconto: eravamo sul ponte che porta a via XX settembre..... lei si e' affiancata e da quel momento la corsa a "sei gambe" e' continuata ....il passo era buono...non parlavamo.. ogni tanto le guardavo e mi vedevo anch io in loro... in quella sete di "resurrezione" di nuova vita di "riappropriazione" del proprio corpo , in quella gioia che e' vivere pienamente con il corpo e con la mente in perfetta sinergia....e a un centinaio di metri dall arrivo l emozione e questa energia vitale  sono diventate fortissime tanto da dover scorrere da una all altra. come un onda di gioia perfetta... allora ci siam prese per mano- oddio credo di averle stritolate le loro mani.... e ho sentito tutta la felicita' pura   che scorreva tra noi...quella linea d arrivo da oltrepassare che invece e' solo l INIZIO ...." la cosa  meravigliosa in assoluto e' una donna che rinasce Quando si rimette in piedi dopo la catastrofe, dopo la caduta. Che uno dice: è finita. No, finita mai, per una donna. Una donna si rialza sempre,"..... ecco per noi e' stato solo un assaggio... NEW YORK sara' la nostra Rinascita. Vi voglio un mondo di bene Pinks.

La Nico



Commenti (0)