Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Insieme per il nostro futuro. Sostieni la ricerca e la cura!

Dona ora

Abbracci nutrienti

Qual è la relazione tra abbracci, produzione di ossitocina e pressione arteriosa?

Abbracci nutrienti

Stamattina stavo preparando una lezione sul rapporto tra alimentazione e contatti interpersonali, di cui abbiamo parlato spesso in questo blog. Ho riletto un articolo del 2005, che correla la frequenza degli abbracci tra partner con i livelli di ossitocina ed i livelli di pressione arteriosa.

Cosa fa l’ossitocina? E’ un ormone importantissimo per il travaglio del parto (favorisce le contrazioni dell’utero), per l’allattamento (favorisce la secrezione del latte) e per favorire l’attaccamento relazionale tra persone (favorisce l’attaccamento tra madre e figlio e, più in generale, ci rende più inclini all’empatia ed alle relazioni sociali).

Il valore scientifico dell’articolo non è altissimo (è un piccolo studio su 59 donne), ma i dati sono interessanti: le donne che ricevono più abbracci hanno livelli più alti di ossitocina ed una minore attivazione delle vie dello stress (adrenalina-noradrenalina), quindi livelli di pressione arteriosa più bassi.

Quindi? Cogliamo l’occasione dell’estate per nutrirci di frutta ed ortaggi freschi, ma anche per nutrirci di un abbraccio: tra partner, tra genitori e figli, ma anche tra amici e conoscenti. Più abbracci uguale più ossitocina, meno stress, meno rabbia, meno fame nervosa. Quindi più pace.

PS a proposito di donne: le donne hanno livelli basali di ossitocina più alti degli uomini. E se mettessimo le donne a capo dei governi del mondo?



Commenti (0)