Aperto il bando per i finanziamenti alla ricerca 2020

Saranno 162 le borse da assegnare (annuali e grant semestrali). C'è tempo fino al 5 settembre per inviare le proprie candidature. La lista dei vincitori online dal 6 dicembre

Dal 10 giugno al 5 settembre, medici e ricercatori in ambito biomedico possono partecipare al bando Post-Doctoral Fellowship 2020 di Fondazione Umberto Veronesi, che mette a disposizione finanziamenti per la ricerca nell’area dell’oncologia, delle malattie cardiovascolari, delle neuroscienze e della prevenzione delle malattie croniche attraverso gli stili di vita (impatto della dieta, dell’attività fisica e dell’inquinamento sulla salute).


LE SCADENZE DA TENERE A MENTE 

Nell'anno venturo, Fondazione Umberto Veronesi erogherà 152 borse di ricerca annuali (dal 2020 compenso pari a trentamila euro) e dieci «travel grant» semestrali (15mila euro) per ricercatori italiani che desiderano trascorrere un periodo di lavoro e formazione professionale in un istituto di ricerca straniero. Il bando completo e le modalità per inviare la propria candidatura sono disponibili sul sito www.bandiveronesi.it. A partire dal 6 settembre, i curricula passeranno al vaglio del comitato scientifico, coordinato da Chiara Tonelli. L’elenco dei vincitori verrà pubblicato sul sito il 6 dicembre 2019.


SFIDA AL CANCRO 

La maggior parte delle risorse destinate al bando pubblico, nel segno della continuità con l’attività del suo fondatore, saranno rivolte all’oncologia. Particolare attenzione verrà riservata a quei progetti che prevedono un approccio mirato alla digitalizzazione e all’analisi di grandi quantità di dati biologici in maniera integrata. Tumori femminili (in particolare quelli più aggressivi al seno e all’ovaio), neoplasie dell’apparato urogenitale maschile (prostata, testicolo e vescica), malattie oncologiche dei bambini e degli adolescenti, tumori del polmone, del colon-retto, del cervello, dello stomaco e del pancreas: questi gli ambiti a cui sarà darà la priorità, senza comunque trascurare le altre malattie oncologiche. Particolare rilievo sarà dato pure ai progetti mirati a studiare il processo di diffusione dei tumori nel corpo (metastatizzazione), oggi quasi sempre responsabile della morte a causa di un tumore.