Chiudi
L'esperto risponde
Redazione

HPV: perché il preservativo non basta a impedire il contagio?

pubblicato il 11-03-2021

L'uso del profilattico è la prima difesa per le malattie a trasmissione sessuale. Ma può non bastare per un'infezione che si trasmette attraverso le mucose

HPV: perché il preservativo non basta a impedire il contagio?

L’uso del profilattico durante il rapporto sessuale può ridurre il rischio di contagio da parte dei Papillomavirus (HPV), ma non eliminarlo del tutto.


A differenza di altre infezioni a trasmissione sessuale, per cui il contagio avviene principalmente attraverso il liquido seminale, questi virus si trasmettono con il contatto tra mucose. E il preservativo non è in grado di coprire tutte le aree a rischio della zona genitale, motivo per cui non è considerato uno strumento di prevenzione completa per gli HPV. L’unico metodo di prevenzione per i ceppi ad alto rischio è il vaccino, che deve essere associato a controlli regolari tramite HPV test e Pap test.


Il preservativo rimane comunque uno strumento insostituibile nella prevenzione di altre patologie sessualmente trasmissibili, prima fra tutte l'HIV. La vaccinazione anti-HPV non dispensa quindi da un suo corretto e regolare utilizzo.



Articoli correlati


In evidenza

Torna a inizio pagina