Chiudi
Alimentazione

È vero che la birra fa produrre più latte?

pubblicato il 10-06-2020

L’alcol assunto dalla madre viene trasmesso attraverso il latte. Meglio dunque evitare, per evitare ripercussioni al fegato e al sistema nervoso

È vero che la birra fa produrre più latte?

È un falso mito, che però risulta duro a morire. Non è vero che la birra favorisce la produzione di latte materno. Gli alcolici vanno evitati sia durante la gestazione sia durante l’allattamento. Questo perché l'etanolo, così come il suo metabolita acetaldeide, viene ceduto attraverso il sangue o il latte al bambino, con effetti deleteri.


Le donne che allattano dovrebbero limitare anche l’assunzione di caffè, e altre bevande stimolanti. Durante l’allattamento la donna ha bisogno di più energie che durante la gravidanza: 450-550 chilocalorie in più al giorno rispetto alla quantità che andava assunta prima della gravidanza. La dieta corretta di una donna che allatta è simile a quello della gestante: varia, ricca di acqua, vegetali freschi, pesce, latte e suoi derivati.


Sono richiesti elevate quantità di proteine, calcio, vitamine (A, C, vitamine del gruppo B) e sali minerali (iodio, zinco, rame, selenio). Nella scelta degli alimenti bisogna considerare che alcuni, come gli asparagi, danno al latte un sapore che può risultare sgradito al lattante. 


Articoli correlati


Commenti (0)


In evidenza

Torna a inizio pagina