Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Fondazione Veronesi e Gabriele Rosa reclutano 20 donne curate per un tumore al seno da allenare per uno dei più importanti eventi sportivi del mondo.

Cerchiamo maratonete per New York (operate di tumore al seno)

L’attività fisica, anche moderata, è  una medicina preventiva e curativa di molte patologie. E i benefici sono ormai dimostrati anche nel caso di tumore al seno: un esercizio regolare aiuta a sostenere meglio gli effetti indesiderati delle cure e riduce il rischio di recidive.

Questo è il messaggio che un gruppo di donne operate di tumore al seno porterà alla prossima maratona di New York.

«Si può correre per dimostrare, a se stessi e al mondo, che si è tornati alla vita di prima, magari apprezzandola di più. Che si può recuperare completamente la propria forma fisica e persino migliorarla" - commenta il nostro Presidente Paolo Veronesi, in occasione di un'iniziativa organizzata insieme a Rosa Associati: il reclutamento di venti donne curate per un tumore al seno da allenare in vista della prossima maratona newyorkese, che si terrà come ogni anno la prima domenica di novembre. Ad allenare il particolare team di maratonete sarà Gabriele Rosa, specializzato in cardiologia e in medicina dello sport, uno degli allenatori di corsa più noti al mondo.

Chi fosse interessata a partecipare (gratuitamente: le spese di iscrizione, viaggio e alloggio saranno coperte dagli organizzatori) può inviare una mail all’indirizzo mail corriperlaricerca@fondazioneveronesi.it, indicando età, quando è stata diagnosticata la malattia, lo stato di forma fisica attuale e l’attività sportiva che si svolge, oltre a un proprio recapito per essere contattate in caso di selezione. Per prepararsi all’evento sono previsti allenamenti plurisettimanali a Milano o Brescia.