Cerimonia dei Grant: premiati i 198 ricercatori selezionati per il 2019

Si è tenuta all'Università Statale di Milano la premiazione dei ricercatori selezionati per il 2019. Toccanti le testimonianze di Alessandro e Gabriella, due ex pazienti oncologici che hanno voluto «ringraziare» la ricerca scientifica

La ricerca scientifica ha come obiettivo il miglioramento della qualità della vita. Consapevoli di questa grande sfida Fondazione Umberto Veronesi dal 2003 ogni anno si impegna nel sostegno concreto di una ricerca scientifica di eccellenza nel campo dell’oncologia, della cardiologia e delle neuroscienze e della nutrigenomica. In questi 15 anni abbiamo finanziato quasi 1600 ricercatori, 123 progetti scientifici di altissimo livello e sono oltre 160 gli istituti in Italia e all’estero in cui lavorano o hanno lavorato i ricercatori che abbiamo sostenuto dalla nostra nascita ad oggi.

Giovedì 21 marzo, durante la tradizionale cerimonia Grant svoltasi presso l’aula magna dell’Università degli Studi di Milano, abbiamo premiato i 198 medici e ricercatori sostenuti nel 2019. Ospite d’onore è stato Iain Mattaj, direttore della Fondazione Human Technopole. Un evento a cui, seppur a distanza, ha voluto partecipare con un messaggio anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ricordando che «il rigore e la professionalità dimostrati da ricercatrici e ricercatori di altissimo livello, uniti all’impegno di tanti illuminati sostenitori, contribuiscono in misura rilevante al progresso della nostra comunità, oltre a costituire un’autentica testimonianza di passione civile».

La cerimonia è stata anche l’occasione non solo per ringraziare i tanti nostri sostenitori ma anche il momento per ascoltare la testimonianza di quanto la ricerca possa cambiare in meglio le nostre vite. Sul palco infatti abbiamo avuto l’occasione di sentire la storia di Alessandro - protagonista della campagna di Gold for Kids per l'oncologia pediatrica - e di Gabriella Doneda, Pink Runner della Fondazione dopo un tumore al seno triplo negativo scoperto nel 2012.

In occasione dell'evento è stato consegnato il «Fondazione Umberto Veronesi Award», giunto alla seconda edizione. Ad aggiudicarsi il premio per le migliori ricerche pubblicate nell’anno precedente (2018) - sulla base dell’impact factor e del potenziale traslazionale della ricerca - sono stati Fabia Filipello, Raffaella Morini, Maria Apicella e Nicola Amodio.