Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora
Donne e tumore: come è cambiata la tua vita?

Chiediamo alle donne colpite da tumori femminili (seno, utero, ovaie) di raccontarci come la malattia ha influito su 4 ambiti cruciali della loro vita: la maternità, la famiglia e gli amici, il lavoro, l'attività fisica

Ottobre è il mese rosa dedicato alla prevenzione del tumore al seno. Un ambito che vede da sempre in prima fila la Fondazione Umberto Veronesi, anche in ragione dell'impegno profuso dal suo fondatore nel corso dell'intera carriera professionale. 

«È facile togliere un nodulo dalla mammella di una donna, più difficile estirparlo dalla sua mente», era solito ripetere il «Prof». Un messaggio che abbiamo scelto di portare avanti anche dopo la sua scomparsa, principalmente attraverso «Pink is Good», un progetto costruito su misura per le donne, con il quale dal 2014 la Fondazione Veronesi sostiene ricerca scientifica sui tumori del seno, dell'utero e delle ovaie, e con il quale mette in campo iniziative di informazione e sensibilizzazione sulla malattia oncologica.

QUANT'E' COINVOLTO IL PAZIENTE ONCOLOGICO NELLA DEFINIZIONE DEL PERCORSO TERAPEUTICO?

INSIEME ALLE DONNE

Il tumore è una malattia complessa, che oltre alle cellule del nostro corpo colpisce le attività quotidiane, le relazioni, il nostro modo di stare al mondo e in società. Ancora troppo spesso è difficile parlare e confrontarsi sugli aspetti della malattia che esulano dall'ambito strettamente medico. Anche grazie all'esperienza pluriennale al fianco di donne straordinarie come le Pink Runner, vogliamo raccogliere le testimonianze di chi è passato dalla malattia.

Chiediamo quindi la partecipazione di tutte le donne che hanno una storia da raccontare su uno (o più) di quattro grandi temi che abbiamo scelto fra quelli che accompagnano una diagnosi di cancro: 

  • Un tumore diagnosticato in giovane età - al seno, all'utero e alle ovaie - per molte donne significa temere di non poter più diventare madre. Ritieni di essere stata adeguatamente informata sull'argomento e sulle possibilità di preservazione della fertilità?

  • A partire dalla comunicazione della diagnosi, un tumore ha delle ripercussioni anche nella gestione dei rapporti con familiari e amici: qual è stata la tua esperienza? 

  • Ritieni di essere stato adeguatamente tutelato sul posto di lavoro dopo aver comunicato di avere un tumore?

  • Il tumore e l'attività fisica: sono cambiate le tue abitudini dopo aver scoperto la malattia?


Vogliamo ascoltare la voce delle pazienti e riproporre settimanalmente le loro storie sul nostro sito, in modo che possano essere d'aiuto anche per chi in futuro dovrà affrontare i medesimi ostacoli. Useremo soltanto il nome di battesimo o lo pseudonimo che sarà indicato nei messaggi. L'occasione sarà utile anche per sentire la voce degli esperti, chiamati a dialogare non solo sul percorso terapeutico, ma sulla qualità di vita delle pazienti.


Per partecipare, potrete:

- usare la pagina Facebook della Fondazione Umberto Veronesi

- inviare un'email all'indirizzo redazione@fondazioneveronesi.it specificando nell'oggetto "Donne e tumore".