Chiudi
Oncologia
Daniele Banfi

Melanoma: come riconoscere un neo sospetto?

pubblicato il 13-05-2017

Il controllo costante dei nei è la miglior forma di diagnosi precoce in caso di melanoma

Melanoma: come riconoscere un neo sospetto?

Il melanoma ha l’enorme vantaggio di essere immediatamente visibile e diagnosticabile: con più attenzione da parte delle persone, una migliore prevenzione e dunque diagnosi precoci sarebbe possibile evitare quei 1500 casi scoperti ogni anno in Italia quando sono ormai metastatici e lasciano poche speranze.

Download

REGISTRATI

per scaricare o sfogliare il materiale

La nostra pelle. Un organo importante da preservare

CONTENUTO PLUS

Contenuto
Plus

Sei già registrato? ACCEDI

TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

A cosa prestare attenzione?

Ce lo spiega il dottor Mario Santinami, direttore dell'unità complessa melanomi e sarcomi all'Istituto Nazionale Tumori di Milano.

MELANOMA: COME RICONOSCERE UN NEO SOSPETTO?

Sostieni la ricerca, sostieni la vita. Dona ora per la ricerca sui tumori della pelle

La nostra pelle ha un'importanza vitale

La nostra pelle ha un'importanza vitale

Sostieni la ricerca sui tumori della pelle


Scegli la tua donazione

Importo che vuoi donare

Daniele Banfi
Daniele Banfi

Giornalista professionista è redattore del sito della Fondazione Umberto Veronesi dal 2011. Laureato in Biologia presso l'Università Bicocca di Milano - con specializzazione in Genetica conseguita presso l'Università Diderot di Parigi - ha un master in Comunicazione della Scienza. Collabora con diverse testate nazionali.


Articoli correlati


In evidenza

Torna a inizio pagina