Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Camporeale Annalisa

NOTE BIOGRAFICHE

• Nata a Milano nel 1977
• Laureata in Scienze Biologiche presso l’Università degli Studi di Milano
• PhD in Medicina Molecolare presso l’Università Vita Salute San Raffaele di Milano

2016

STAT3 e metabolismo tumorale: un possibile nuovo bersaglio terapeutico

La cellula cancerosa ha caratteristiche metaboliche ben diverse da quelle della cellula normale e infatti utilizza prevalentemente la glicolisi aerobica (la scissione del glucosio) per produrre l’energia necessaria per sopravvivere, secondo un fenomeno noto come “effetto Warburg”. Poiché la glicolisi aerobica è un processo comune sia alle cellule tumorali sia a quelle sane, è necessario studiare a fondo le vie metaboliche che risultano alterate nelle cellule cancerose. STAT3 è un fattore di trascrizione coinvolto in numerose funzioni cellulari sia fisiologiche che patologiche. Infatti, è implicato in molte vie di segnalazione pro-oncogeniche e nella resistenza a molti chemioterapici, ha un ruolo chiave nell’induzione di infiammazione, spesso associata a tumorigenesi ed è costitutivamente attivo nel 70% dei tumori umani, che quindi risultano dipendenti dalla sua attività. Inoltre, STAT3 regola il metabolismo energetico tumorale favorendo la glicolisi aerobica e proteggendo la cellula tumorale da morte.

L’obiettivo del progetto è quello di identificare i meccanismi molecolari che regolano le funzioni metaboliche dipendenti da STAT3 e identificare nuovi bersagli terapeutici anti-tumorali, adatti alla clinica. La resistenza alla morte cellulare è una caratteristica dei tumori e la comprensione dei meccanismi che regolano questo fenomeno è di primaria importanza per progettare nuove strategie terapeutiche.

DOVE SVILUPPERÀ IL PROGETTO

Università degli Studi di Torino

Area

Oncologia

Da non perdere

News dalla Fondazione Eventi Iniziative editoriali Il meglio dai Blog Video

La buona informazione che fa bene a tutti. Visita il Magazine, il portale di chi crede nella ricerca

Chiudi