Sostieni la ricerca con PayPal

Con il servizio Give at Checkout di PayPal puoi sostenere la ricerca scientifica promossa da Fondazione Umberto Veronesi.

Tutti i possessori di un account PayPal, al momento del check-out, possono decidere di fare una micro-donazione di 1€* a sostegno della ricerca scientifica promossa da Fondazione.

Attraverso il servizio Give at Checkout, PayPal dà l’opportunità ai propri consumatori di donare in modo semplice e offre agli enti non profit una soluzione per diversificare gli sforzi legati alla raccolta fondi.

Inoltre, dal sito Paypal.com (e a breve anche da app) è possibile impostare Fondazione Umberto Veronesi come ente benefico preferito, per ritrovarlo comodamente al momento del pagamento.

PayPal è uno dei metodi più usati in rete, da privati e aziende, per inviare e ricevere pagamenti online.

*PayPal non addebita alcun costo a Fondazione Veronesi per l’incasso della donazione. 

 

Abbiamo chiesto di raccontare le ragioni dell'impegno di PayPal a sostegno della ricerca scientifca a Maria Teresa Minotti, Director PayPal Italy.

Perché avete deciso di sostenere Fondazione Umberto Veronesi? Quali motivazioni vi hanno spinto? 

«Agevolare il lavoro degli enti benefici e di chi vuole donare tramite gli strumenti di pagamento online, in Italia così come nel resto del mondo, è il nostro contributo concreto e una parte importante della nostra mission. La Fondazione Umberto Veronesi è stata tra i primi partner in Italia per la nuova funzionalità di 'Give at Checkout'. Una scelta che ci rende orgogliosi e che ci consente di supportare ogni giorno, anche se indirettamente, la vostra causa: la promozione e il sostegno della ricerca e del progresso scientifico». 

PayPal ha deciso di supportare in maniera importante la ricerca scientifica in Italia e non solo: cosa significa per PayPal la ricerca scientifica? 

«Riuscireste ad immaginare un mondo senza ricerca scientifica, senza progresso o sviluppi in ambito medico o tecnologico? La ricerca è la connessione tra il passato, il presente e un futuro in cui la salute e il benessere sono condizioni accessibili a tutti, ovunque nel mondo. Questa è la mia personale motivazione e quella di un'azienda globale come PayPal, un'organizzazione composta da culture diverse che condividono la stessa visione, quella di un mondo in cui la ricerca pone le basi per l'avvenire».

Recentemente avete lanciato anche in Italia la funzionalità Give at Check out, che permette ai vostri utenti di sostenere direttamente Fondazione Umberto Veronesi e le altre charities in maniera semplice e immediata. Ce ne vuole parlare? 

«L'opzione Give at Checkout, introdotta recentemente anche in Italia, offre ai consumatori la possibilità di fare una donazione di 1 Euro, durante i propri acquisti online con PayPal. Queste micro-donazioni sono un modo semplice e immediato per fare del bene e donare per una causa importante, mentre si stanno già effettuando i propri acquisti. I consumatori possono anche impostare il loro ente di beneficienza preferito nel proprio account PayPal o direttamente dall'app PayPal, così ad ogni checkout avranno la possibilità di donare 1 Euro per sostenerlo. Come detto in precedenza, Fondazione Veronesi fa parte degli enti di beneficenza presenti nel programma».

Si parla tanto a livello globale di ESG e del loro impatto sulla vita quotidiana delle aziende. Come si sta muovendo PayPal su questo fronte a livello globale? E in Italia? 

«Sulla scia di un periodo impegnativo, il nostro Global Impact Report evidenzia i progressi che abbiamo fatto per facilitare la gestione finanziaria degli individui e delle imprese di tutto il mondo, guidare la sostenibilità ed espandere le opportunità economiche. Siamo costantemente impegnati nell'innovazione responsabile e nella gestione delle nostre principali opportunità e rischi ambientali, sociali e di governance. Prendere in considerazione i fattori ESG non significa solo valutare i prodotti e i servizi forniti da un’azienda, ma anche il suo comportamento, la sua condotta. Durante la pandemia di Covid-19, PayPal ha intrapreso un'azione rapida e coerente per sostenere i suoi stakeholder. Abbiamo dato la priorità al benessere fisico, mentale e finanziario dei dipendenti, compresa l'istituzione di una politica globale di lavoro a distanza, fornendo ulteriore sostegno finanziario dove necessario. Per esempio, l'anno scorso, PayPal si è impegnata - attraverso l’investimento di 530 milioni di dollari - a supportare progetti mirati a ridurre la disuguaglianza economica negli Stati Uniti, in particolare a supporto delle minoranze e per dare impulso a cambiamenti socioculturali. La nostra community ha inoltre donato oltre 17B$ a non-profit e progetti charity, e sono state dedicate oltre 51,2k ore di volontariato ad associazioni non profit da parte dei dipendenti PayPal (QUI per consultare il Global Impact report pubblicato nel 2021)».

 

Torna a inizio pagina