Maeda Akihiro

NOTE BIOGRAFICHE

• Nato a Kaga (Giappone) nel 1979

• Laureato in Life Science presso la Tottori University (Giappone)

• PhD in Life Science presso la Tottori University (Giappone)

2019

Nanotecnologie e cellule immunitarie per colpire precisamente il tumore

Il successo delle terapie antitumorali dipende moltissimo dalla capacità del farmaco di raggiungere e penetrare il tumore. Negli ultimi anni il filone di ricerca riguardante la “veicolazione” e il “direzionamento” dei farmaci ha avuto un forte sviluppo, permettendo di incrementare l’efficacia dei chemioterapici e di ridurre la dose necessaria per ottenere effetti terapeutici.

Obiettivo del progetto sarà sviluppare una strategia innovativa per “consegnare” il farmaco nel sito del tumore. In particolare verranno usati i monociti, cellule del sistema immunitario, come veicoli per i farmaci: studi recenti, infatti, hanno dimostrato come queste cellule siano in grado di dirigersi verso il tumore e infiltrarsi nella massa tumorale stessa. I monociti verranno riempiti con uno specifico nano-materiale in grado di contenere un farmaco chemioterapico: dopo avere internalizzato queste molecole “carrier” (o vettori), i monociti potranno essere attratti verso il tumore e qui rilasciare il loro contenuto tossico per le cellule cancerose. Se messa a punto, questa tecnica innovativa permetterà consegnare i farmaci in modo altamente specifico, riducendo gli effetti collaterali sul corpo.

 

Dove svilupperà il progetto:

Istituto Clinico Humanitas, Rozzano (MI)

Area

Oncologia