Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Costamagna Domiziana

NOTE BIOGRAFICHE

  • Nata a Fossano (CN) nel 1984
  • Laureata in Biologia Sanitaria presso l’Università degli Studi di Torino
  • PhD in Medicina e Terapia Sperimentale presso l’Università degli Studi di Torino

2017

TMEM16A nella migrazione di cellule tumorali e nella perdita di tessuto muscolare
 

Oltre il 40% dei pazienti affetti da tumore gastrointestinale soffre di cachessia, una sindrome caratterizzata da una generale perdita di massa muscolare, e a volte di massa grassa. È stato dimostrato che un’alterazione nei livelli di ormoni e citochine contribuisce a favorire la degradazione del tessuto muscolare, contrastandone in parallelo la sintesi; tuttavia un trattamento con farmaci inibitori di citochine pro-infiammatorie non ha dato effetti benefici. Al momento le cure per questa sindrome, ancora largamente sottostimata, restano di natura palliativa e mancano linee guida per un possibile trattamento.


Dati preliminari su modelli animali di cachessia evidenziano la presenza di cellule tumorali migrate da tumori gastrointestinali nel tessuto muscolare. Queste cellule sembrano essere coinvolte nel processo della cachessia, e producono una proteina-canale del cloro calcio-dipendente, chiamata TMEM16A.


Scopo di questo studio è verificare se la sopravvivenza delle cellule tumorali all’interno del tessuto muscolare possa dipendere dalla presenza di TMEM16A. Bloccando la produzione di questo canale, sarà possibile valutare la capacità di TMEM16A di supportare la sopravvivenza delle cellule neoplastiche e di favorire la loro colonizzazione di tessuti refrattari alla crescita di metastasi ma soggetti ad atrofia. Questo studio permetterà inoltre di individuare nuovi meccanismi di induzione della cachessia e quindi potenziali bersagli molecolari. 

DOVE SVILUPPERA' IL PROGETTO

Università degli Studi di Pavia 

 

Da non perdere

News dalla Fondazione Eventi Iniziative editoriali Il meglio dai Blog Video