Qehajaj Dorina

NOTE BIOGRAFICHE

• Nata a Gramsh (Albania) nel 1985

• Laureata in Biomedical Laboratory Technician presso University Hospital Consortium Corporation Polyclinic of Bari

• PhD in Biological Sciences presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca

2019

Nuove informazioni per la diagnosi nel linfoma di Hodgkin pediatrico

Grazie alle odierne conoscenze scientifiche, il linfoma di Hodgkin presenta ottime probabilità di sopravvivenza. Purtroppo esistono casi di pazienti che rispondono solo parzialmente alle terapie, o che non rispondono affatto. Per valutare in anticipo quanto un paziente sia “responsivo” ai chemioterapici - e dunque il successo delle cure, la tecnica d'immagine PET-FDG costituisce oggi il mezzo più promettente. Si tratta di una tecnica che combina la PET (una tecnica di diagnostica per immagini, che consente di individuare i tumori e valutarne posizione e dimensione) con un “radiofarmaco”, il fluoro-desossiglucosio (FDG), che permette di valutare in anticipo quanto il tumore sarà aggressivo e quanto efficaci saranno i farmaci chemioterapici.

Obiettivo del progetto sarà migliorare la precisione di questa analisi, includendo due nuovi parametri come il volume e la struttura tridimensionale del tumore. Queste informazioni verranno incrociate con i dati dei pazienti (come la velocità di sviluppo del tumore o la sopravvivenza), per migliorare ulteriormente la precisione della tecnica PET-FDG e avere analisi ancora più affidabili nel linfoma di Hodgkin pediatrico.

Dove svilupperà il progetto:

Istituto Clinico Humanitas, Rozzano (MI)