Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Vendramini Elena

NOTE BIOGRAFICHE:

Nata a Pordenone nel 1981

Laureata in Biotecnologie Industriali presso l’Università degli Studi di Padova

PhD in Medicina dello Sviluppo e Scienze della Programmazione presso l’Università degli Studi di Padova

2018

Segnalazione alterata nella leucemia linfatica cronica con trisomia 12

La leucemia linfatica cronica (LLC) rappresenta il 40% delle leucemie dell’adulto, e nonostante la lenta progressione che caratterizza la maggior parte dei pazienti rimane una malattia difficilmente curabile. Un particolare sottotipo di LLC presenta una copia in più del cromosoma 12 (trisomia), e ha caratteristiche peculiari: dipende infatti fortemente da segnali derivanti dal microambiente extracellulare che lo spingono a “sopravvivere”. I casi di LLC con cellule che presentano una trisomia 12 sono caratterizzati da un’alta incidenza di mutazioni a carico di geni importanti nella sopravvivenza cellulare.

È plausibile che questa caratteristica, assieme al sovrannumero di alcuni geni presenti nel cromosoma 12, contribuiscano ad attivare e ad amplificare i segnali di sopravvivenza e di proliferazione innescati dal microambiente. Scopo del progetto è identificare quali sono le vie di segnalazione maggiormente coinvolte nelle leucemie con trisomia 12. Verranno effettuate analisi approfondite su modelli cellulari e su campioni di LLC per identificare gli elementi chiave (geni, proteine o elementi regolatori) nella trasmissione o nell’amplificazione dei segnali di sopravvivenza e proliferazione all’interno delle cellule. Una volta identificati, questi nuovi “talloni d’Achille” delle cellule leucemiche potranno essere usati come bersagli terapeutici.

Il progetto si propone di identificare i meccanismi di segnalazione nella cellula più coinvolti nella leucemia linfatica cronica in cellule con trisomia 12.

DOVE SVILUPPERÀ IL PROGETTO:

Centro di Riferimento Oncologico (CRO), Aviano (PN)

Area

Oncologia