Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Mensà Emanuela

NOTE BIOGRAFICHE

  • Nata a Chiaravalle (AN) nel 1984
  • Laureata in Biologia presso l’Università Politecnica delle Marche
  • PhD in Medicina, Prevenzione e Perinatologia presso l’Università Politecnica delle Marche

2017

Gli inflamma-miRs nel diabete mellito di tipo 2

 

Una delle priorità della ricerca biomedica è quella di garantire una vita lunga ed in buona salute, promuovendo studi sui meccanismi molecolari dell’invecchiamento e delle malattie legate all’età, come il diabete mellito di tipo 2 (T2DM). L’invecchiamento può essere parzialmente studiato in vitro utilizzando modelli cellulari di senescenza, e la condizione diabetica può essere riprodotta mediante mezzi di coltura arricchiti di glucosio.

Un gruppo di RNA che regolano l’espressione genica (detti microRNA, o miRs), quali miR-21, -126, -146a, -155 e -181, sono in particolare coinvolti nella modulazione dei processi infiammatori e vengono per questo definiti inflamma-miRs. Questi microRNA stanno emergendo come nuovi biomarcatori per l’invecchiamento, con una potenziale valenza diagnostico-prognostica per il T2DM.

I miRs entrano in circolo e raggiungono i loro bersagli trasportati da vescicole (esosomi) rilasciate da cellule metabolicamente attive. Il profilo degli inflamma-miRs rilasciati da cellule senescenti, coltivate ad alte concentrazioni di glucosio, potrebbe rispecchiare quello delle cellule senescenti in vivo, fornendo informazioni prognostiche sul T2DM e sulle sue complicanze. Il presente progetto intende quindi analizzare gli inflamma-miRs esosomiali combinando studi in vitro e in vivo, basati rispettivamente su modelli cellulari endoteliali di senescenza replicativa (attraverso il blocco del ciclo cellulare) e plasma di pazienti affetti da TD2M.

 

DOVE SVILUPPERA' IL PROGETTO

Università Politecnica delle Marche

 

Area