Nicolini Fabio

NOTE BIOGRAFICHE

  • Nato a Rimini nel 1985
  • Laureato in Biotecnologie farmaceutiche presso l’Università degli Studi di Bologna
  • PhD in Bioscienze molecolari presso l’Università Autonoma di Madrid (Spagna)


Melanoma: gli anticorpi di chi ce l’ha fatta per curare gli altri pazienti (leggi l'intervista)

2019

Valutare l'efficacia di nuovi anticorpi terapeutici contro il melanoma

Il melanoma è un tumore maligno della pelle che origina da cellule chiamate melanociti, i quali iniziano a crescere senza controllo e si diffondono ad altre aree del corpo: in questo stadio avanzato, chiamato melanoma metastatico, molte delle terapie attuali sono inefficaci. Negli ultimi anni sono stati sviluppati nuovi approcci come l’utilizzo di anticorpi e vaccini che stimolano la riattivazione del sistema immunitario del paziente per combattere il tumore, una tecnica chiamata immunoterapia. L’esito non è sempre soddisfacente, anche se alcuni pazienti rispondo bene alle cure: in questo caso il loro sistema immunitario produce nuovi anticorpi specifici contro il melanoma.

Studi precedenti hanno isolato questi anticorpi e l’obiettivo del progetto sarà sperimentare l’efficacia di queste molecole su modelli animali di topo. La loro funzione antitumorale sarà inoltre aumentata “armandoli” con altre molecole antitumorali, come le citochine infiammatorie, così da attaccare il melanoma in modo efficace e specifico. In futuro, questi anticorpi potrebbero diventare nuovi farmaci utilizzabili in clinica e dare informazioni importanti sullo stato di sviluppo del melanoma.

 

Dove svilupperà il progetto:

Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori IRCCS, Meldola (FC)

Area

Oncologia

2018

Identificazioni di anticorpi terapeutici per il melanoma

Il melanoma insorge a partire da un particolare tipo di cellule della pelle, i melanociti, che iniziano a crescere in maniera incontrollata fino a raggiungere anche altri organi e tessuti. A questo stadio avanzato della malattia, chiamato melanoma metastatico, molti dei trattamenti terapeutici attuali sono inefficaci. Negli ultimi anni sono stati implementati nuovi approcci terapeutici come l’immunoterapia, che prevedono l’attivazione del sistema immunitario del paziente per combattere il tumore. Per attivare e migliorare la risposta immunitaria si utilizzano molecole come gli anticorpi, o in alternativa, sostanze prodotte in laboratorio come i vaccini. In entrambi i casi, il trattamento stimola la riattivazione del sistema immunitario del paziente al fine di distruggere le difese che il melanoma ha sviluppato e rendendolo così più vulnerabile. Alcuni pazienti rispondono molto bene a queste immunoterapie: è probabile che il loro sistema immunitario sia responsabile della produzione di nuovi anticorpi specifici contro il melanoma. L’obiettivo del progetto è identificare e produrre questi anticorpi per trattare i pazienti affetti da melanoma che possano beneficiarne: in pratica, si cerca nei pazienti di oggi i farmaci la cura per i pazienti di domani.

Il progetto si propone di identificare e isolare anticorpi da pazienti che rispondono all’immunoterapia contro il melanoma per sviluppare nuovi farmaci.

Dove svolgerà il progetto:

IRCCS-Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori (IRST), Meldola (FC)

Area

Oncologia