Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Provenzano Giovanni

NOTE BIOGRAFICHE

• Nato a Cosenza nel 1978
• Laureato in Scienze Biologiche all’Università della Calabria
• PhD in Neuroscienze Cliniche all’Università degli Studi di Messina

2016

Sviluppo di nuovi approcci terapeutici per l'autismo 

Negli ultimi vent’anni, il numero di pazienti affetti da disturbi dello spettro autistico (DSA) è aumentato drammaticamente e, ad oggi, sono disponibili trattamenti di scarsa efficacia. È necessario quindi aumentare le conoscenze in ambito molecolare, per sviluppare terapie farmacologiche mirate ed efficaci. Vista la limitata disponibilità di tessuti cerebrali di pazienti, i modelli animali costituiscono un valido strumento per comprendere meglio la neurobiologia dei DSA. Il principale obiettivo dello studio sarà sviluppare nuove approcci terapeutici, sfruttando modelli murini che riproducono alcuni degli aspetti neurobiologici dei DSA. L’identificazione e la valutazione di nuove terapie trarrà vantaggio dai promettenti risultati ottenuti dalla ricerca svolta in precedenza e che ha permesso l’identificazione, nell’ippocampo di due differenti modelli murini di autismo, di una convergente regolazione anomala di gruppi di geni coinvolti nell’infiammazione. L’analisi di espressione genica verrà estesa anche ad altre regioni potenzialmente coinvolte nella genesi dei DSA e le vie genetiche e metaboliche che emergeranno verranno usate per generare, tramite approcci computazionali che combinano genomica e farmacologia, nuove potenziali strategie terapeutiche. L’efficacia delle terapie verrà valutata e validata tramite esperimenti in vivo rivolti a dimostrare se i trattamenti farmacologici possano migliorare i deficit comportamentali nei due modelli murini di autismo che simulano la patologia nell’uomo.

DOVE SVILUPPERÀ IL PROGETTO

Centre for Integrative Biology (CIBIO) di Trento

Da non perdere

News dalla Fondazione Eventi Iniziative editoriali Il meglio dai Blog Video