Rotondo John Charles

NOTE BIOGRAFICHE

  • Nato a Warwick (USA) nel 1986
  • Laureato in Scienze Biomolecolari e Cellulari presso l’Università degli Studi di Ferrara
  • PhD in Biomedical Sciences presso l’Università degli Studi di Ferrara

2019

Carcinoma di Merkel in pazienti in cura con farmaci biologici


Il carcinoma di Merkel (MCC) è un raro tumore della pelle (circa 1 caso su 3 milioni di abitanti) che si sviluppa dalle cellule di Merkel, una popolazione di cellule situate sotto la cute e i follicoli piliferi: si tratta di un tumore molto aggressivo, con alto rischio di originare recidive e metastasi. Un fattore di rischio per il MCC è il virus polioma delle cellule di Merkel (MCPyV): dopo l'infezione primaria, MCPyV rimane latente fino a quando un abbassamento del sistema immunitario porta alla sua riattivazione.


Gli indebolimenti del sistema immunitario avvengono naturalmente, ma accadono anche in pazienti con una terapia a base di farmaci biologici immunosoppressori per la cura di malattie autoimmuni, come l’artrite reumatoide: in questi casi l’insorgenza del MCC può aumentare fino a un 1 paziente su 1000.

Lo scopo del progetto è studiare il ruolo dei farmaci biologici nell’insorgenza del MCC: verranno valutati 700 pazienti con terapia immunosoppressiva, valutando la presenza e la quantità di anticorpi contro MCPyV. I risultati saranno importanti per monitorare la presenza de virus nei pazienti con malattie autoimmuni, e impedire l’insorgenza del MCC. 
 

Obiettivo del progetto è ridurre il rischio di insorgenza del tumore di Merkel nei pazienti affetti da malattie autoimmuni in terapia con farmaci immunosoppressivi.


DOVE SVILUPPERA' IL PROGETTO:

Università di Ferrara

Area

Oncologia