Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Pilipov-Vignati Karolina

NOTE BIOGRAFICHE

  • Nata a Lublin (Polonia) nel 1985
  • Laureata in Biotecnologie presso la Maria Curie-Sklodowska University, Lublin (Polonia)
  • PhD in Medicina Molecolare presso l’Università Vita Salute San Raffaele, Milano

2018

I radicali liberi per riattivare i linfociti T nel tumore al seno

Il sistema immunitario gioca un ruolo importante nella progressione tumorale: è in grado di controllare o eliminare il tumore. Diverse cellule immunitarie si infiltrano nella massa maligna: tra queste ci sono i linfociti CD8 TILs che possiedono potenziale antitumorale. Queste cellule vengono regolate dai radicali liberi (ROS) prodotti dalle cellule del tumore. Lo scopo del progetto è determinare il grado di diversità funzionale e metabolica dei linfociti che infiltrano il tumore del seno, con particolare attenzione al metabolismo dei ROS. Verrà utilizzata una tecnologia innovativa unica in Italia, la citometria a flusso a 30 parametri con sistemi computazionali per identificare quali sottopopolazioni immunitarie sono associate a un certo gruppo di pazienti. Tramite sequenziamento, verrà anche studiata l’attività dei geni dei linfociti per identificare i meccanismi molecolari responsabili della disfunzione immunitaria nei tumori. L’ipotesi è che i radicali liberi siano in grado di riattivare i linfociti T contro il tumore, aprendo nuove possibilità di intervento nel trattamento del tumore al seno.

La ricerca ha l’obiettivo di caratterizzare funzione e profilo genetico dei linfociti T che si infiltrano nel tumore al seno, e la risposta ai radicali liberi.

Dove svolgerà il progetto:

Istituto Clinico Humanitas, Rozzano (MI)

Area

Oncologia