Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Tosatto Laura

NOTE BIOGRAFICHE:

  • Nata a Noale (VE) nel 1980
  • Laureata in Biotecnologie Farmaceutiche all’Università degli Studi di Padova
  • PhD in Biochimica e Biotecnologie all’Università degli Studi di Padova

 

2017

Alterazioni molecolari alla base della malattia di Kennedy

Questo progetto è rivolto allo studio dei meccanismi molecolari alla base della malattia di Kennedy, o atrofia muscolare bulbospinale. Questa malattia, descritta dal Dott. William Kennedy negli anni ’60, affligge solo i soggetti maschi e causa una degenerazione dei motoneuroni nel midollo spinale e l’atrofia di alcuni muscoli. I pazienti riportano difficoltà nel camminare, nella deglutizione e nella respirazione. Attualmente la malattia è incurabile: non esistono terapie per contrastare la degenerazione progressiva. La patologia è legata ad una mutazione nel recettore degli androgeni che rende le cellule insensibili agli ormoni sessuali maschili, ad esempio il testosterone. Anche se il funzionamento del recettore per gli androgeni è ben conosciuto, il meccanismo attraverso il quale la mutazione responsabile della malattia determina il processo neurodegenerativo non è ancora stato chiarito. Questo progetto si prefigge lo studio dei meccanismi molecolari innescati dalla mutazione, al fine di trovare dei target terapeutici capaci di contrastare la neurodegenerazione. In particolare, si studieranno le modifiche del recettore che portano alla morte dei motoneuroni nei pazienti. Investigando la regolazione di questi eventi e la loro conseguenza sulla funzione del recettore degli androgeni, si darà un contributo importante nel capire gli eventi patologici che stanno alla base della malattia di Kennedy.

DOVE SVILUPPERA' IL PROGETTO

Centre for Integrative Biology (CIBIO), Università degli Studi di Trento