Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Elia Leonardo

NOTE BIOGRAFICHE
• Nato a Martina Franca (TA) nel 1977
• Laureato in Biotecnologie Farmaceutiche all’Università degli Studi di Bologna
• PhD in Biochimica e Biologia Molecolare all’Università di Roma Tor Vergata

2016

Ruolo dei microrna nello sviluppo dell'aterosclerosi vascolare collegata al diabete

Il diabete mellito è una malattia metabolica che induce un aumento dei valori della glicemia ematica, cioè gli zuccheri nel sangue. Nel mondo circa 300 milioni di persone sono affette da questa malattia. Complicanze a lungo termine indotte dal diabete possono includere: malattie cardiache, insufficienza renale, problemi alla vista e ictus. Queste patologie sono fondamentalmente di origine vascolare: infatti i pazienti diabetici sviluppano aterosclerosi con una probabilità tra le 2 e 8 volte più alta del normale. Dal punto di vista molecolare, non è ancora ben chiaro il motivo per cui i vasi diabetici siano più suscettibili allo sviluppo di placche aterosclerotiche. Oggi sappiamo quanto sia importante la corretta comunicazione tra i diversi tipi cellulari costituenti un tessuto e che l’alterazione di questo processo porta allo sviluppo di patologie. Di recente è stato dimostrato che piccole molecole di RNA, chiamate microRNA, oltre a svolgere un’attività biologica nelle cellule che le producono, possono essere utilizzate per comunicare un messaggio a cellule vicine.

Lo scopo del progetto è valutare il ruolo di questi microRNA nella comunicazione tra le principali componenti cellulari dei sistema vascolare (cellule endoteliali, cellule muscolari lisce e macrofagi) e se ciò sia patologicamente modulato in condizioni di iperglicemia. Potenzialmente, i microRNA alterati in questi processi comunicativi potranno diventare dei bersagli molecolari per lo sviluppo di farmaci capaci di ridurre le complicanze vascolari in pazienti diabetici.

DOVE SVILUPPERÀ IL PROGETTO

Istituto Clinico Humanitas di Rozzano (MI)