Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Alloisio Marco

PARTECIPANTI

• Giulia Veronesi
• Pascal Alexandre Thomas
• Alper Toker
• Abbas El-Sayed Abbas
• Walter Weder
• Nicola Santelmo

2016

Studio multicentrico prospettico randomizzato per paragonare l'approccio robotico e videotoracoscopico nel trattamento dei pazienti con tumore al polmone in fase iniziale 

Gli approcci mini invasivi nella chirurgia toracica hanno portato grandi benefici in termini di riduzione del dolore post-operatorio, minor reazione immunitaria, più rapida ripresa delle attività quotidiane e migliori risultati funzionali e anche estetici. Tuttavia questi approcci hanno avuto minor diffusione nelle procedure per il trattamento chirurgico del tumore al polmone. Il sistema robotico da Vinci rappresenta un’evoluzione del sistema videotoracoscopico (VATS: Video Assisted Thoracic Surgery) con alcuni miglioramenti tra cui la visuale 3D del campo operatorio, un uso più semplice degli strumenti operatori e una migliore manovrabilità degli stessi, con una precisione addirittura superiore alla mano umana. Verrà realizzato uno studio prospettico randomizzato e multicentrico su 300 pazienti affetti da tumore al polmone in fase iniziale. Metà dei pazienti riceveranno una lobectomia robotica e l’altra metà una lobectomia con approccio VATS tradizionale.

I pazienti verranno monitorati per due anni dopo l’intervento. L’obiettivo è confrontare i due approcci (robotico e VATS tradizionale) nel trattamento chirurgico del tumore al polmone in fasi iniziali in termini di risultati pre e post operatori. Alcuni parametri analizzati saranno: rischio e incidenza di eventuali complicazioni in sede di intervento, durata dell’operazione, dolore post-operatorio, funzione respiratoria monitorata fino a due anni dall’intervento. Lo scopo finale è quello di verificare se l’approccio robotico può essere una miglior soluzione per intervenire anche nella chirurgia del tumore al polmone in fase iniziale, migliorando, a parità di risultati clinici, la qualità di vita dei pazienti.

DOVE SVILUPPERÀ IL PROGETTO

Istituto Clinico Humanitas di Rozzano (MI)

Area

Da non perdere

News dalla Fondazione Eventi Iniziative editoriali Il meglio dai Blog Video

La buona informazione che fa bene a tutti. Visita il Magazine, il portale di chi crede nella ricerca

Chiudi