Pizzocri Marco

Note biografiche:

  • Nato a Milano nel 1989
  • Laureato in Biotecnologie Industriali presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca
  • PhD in Life Health and Chemical Sciences presso la Open University, Milton Keynes (UK) – Istituto Clinico Humanitas, Rozzano (MI)

2022

Nanoparticelle nella cura del glioblastoma

I tumori del sistema nervoso centrale rappresentano, per incidenza, la seconda neoplasia dell’età pediatrica dopo le leucemie, e sono i tumori solidi più comuni nei primi 15 anni di vita. Tra questi il glioblastoma multiforme (GBM) è senza dubbio il più aggressivo e, ancora oggi, considerato incurabile. La difficoltà nel trovare nuove e più efficaci cure per questo tumore è dovuta in particolare alla localizzazione e alla presenza della barriera emato-encefalica che impedisce il passaggio di molti farmaci dal sangue al cervello. Riuscire a penetrare questa barriera potrebbe migliorare l’efficacia delle terapie e l’aspettativa di vita. Obiettivo del progetto sarà verificare l’efficacia di un innovativo sistema di veicolazione dei farmaci mediata da nanoparticelle, sulla cui superficie è legata una molecola chiamata mApoE: questa molecola, legandosi a recettori presenti sulle cellule della barriera emato-encefalica, ne consentirebbe l’attraversamento. Verrà inoltre analizzata la capacità delle nanoparticelle di rilasciare altri farmaci selettivamente verso cellule di glioblastoma multiforme, per poter migliorare la terapia e ridurre gli effetti collaterali.

Dove svilupperà il progetto

Istituto Clinico Humanitas, Rozzano (MI)

Area

Oncologia
Torna a inizio pagina