Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Camacho-Leal Maria del Pilar

NOTE BIOGRAFICHE

• Nata a Città del Messico (Messico) nel 1974
• Laureata in Biologia presso l’Università degli Studi di Città del Messico (Messico)
• PhD in Biochimica presso la McGill University di Montreal (Canada)

2016

Uso terapeutico del microrna-23B nel tumore mammario ErbB2-positivo

Il carcinoma mammario è il tumore femminile più frequente ed è la principale causa di mortalità nelle donne occidentali fra i 40 ed i 50 anni. È di cruciale importanza comprendere i cambiamenti molecolari che avvengono nel carcinoma mammario allo scopo di sviluppare nuovi e più efficaci approcci diagnostici, terapeutici e di prevenzione. In particolare, ErbB2 è una proteina superficiale di membrana coinvolta nella proliferazione e nel differenziamento cellulare. Nel carcinoma mammario l’aumentata espressione di questa proteina determina infatti un aumento della proliferazione cellulare. È dimostrato che, nei tumori mammari, l’aumento d’espressione di ErbB2 e della proteina adattatrice p130Cas promuove la trasformazione in senso neoplastico e l’invasività delle cellule epiteliali mammarie.

Questa condizione invasiva è supportata dall’attività della molecola PRDM1/Blimp1 che funziona quale modulatore dell’invasione tumorale p130Cas-ErbB2 dipendente. Il microRNA miR-23b è un importante regolatore della proteina Blimp1 nel processo dell’invasione: potrebbe quindi rappresentare un bersaglio terapeutico nel tumore mammario. I miRNA sono piccole molecole di RNA coinvolti nella regolazione dell’espressione genica. Le alterazioni della normale espressione dei miRNA sono stati associati a varie forme di cancro. Il progetto ha lo scopo di valutare l’attività terapeutica del miRNA-23b in modelli cellulari tumorali e animali del carcinoma mammario.

DOVE SVILUPPERÀ IL PROGETTO

Università degli Studi di Torino

Area

Oncologia