Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Camacho-Leal Maria del Pilar

NOTE BIOGRAFICHE

• Nata a Città del Messico (Messico) nel 1974
• Laureata in Biologia presso l’Università degli Studi di Città del Messico (Messico)
• PhD in Biochimica presso la McGill University di Montreal (Canada)

2016

Uso terapeutico del microrna-23B nel tumore mammario ErbB2-positivo

Il carcinoma mammario è il tumore femminile più frequente ed è la principale causa di mortalità nelle donne occidentali fra i 40 ed i 50 anni. È di cruciale importanza comprendere i cambiamenti molecolari che avvengono nel carcinoma mammario allo scopo di sviluppare nuovi e più efficaci approcci diagnostici, terapeutici e di prevenzione. In particolare, ErbB2 è una proteina superficiale di membrana coinvolta nella proliferazione e nel differenziamento cellulare. Nel carcinoma mammario l’aumentata espressione di questa proteina determina infatti un aumento della proliferazione cellulare. È dimostrato che, nei tumori mammari, l’aumento d’espressione di ErbB2 e della proteina adattatrice p130Cas promuove la trasformazione in senso neoplastico e l’invasività delle cellule epiteliali mammarie.

Questa condizione invasiva è supportata dall’attività della molecola PRDM1/Blimp1 che funziona quale modulatore dell’invasione tumorale p130Cas-ErbB2 dipendente. Il microRNA miR-23b è un importante regolatore della proteina Blimp1 nel processo dell’invasione: potrebbe quindi rappresentare un bersaglio terapeutico nel tumore mammario. I miRNA sono piccole molecole di RNA coinvolti nella regolazione dell’espressione genica. Le alterazioni della normale espressione dei miRNA sono stati associati a varie forme di cancro. Il progetto ha lo scopo di valutare l’attività terapeutica del miRNA-23b in modelli cellulari tumorali e animali del carcinoma mammario.

DOVE SVILUPPERÀ IL PROGETTO

Università degli Studi di Torino

Area

Oncologia

Da non perdere

News dalla Fondazione Eventi Iniziative editoriali Il meglio dai Blog Video

La buona informazione che fa bene a tutti. Visita il Magazine, il portale di chi crede nella ricerca

Chiudi