Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Fakiola Michaela

NOTE BIOGRAFICHE

• Nata ad Atene (Grecia) nel 1978
• Laureata in Biologia all’Aristotle University di Thessaloniki (Grecia)
• PhD in Human Genetics all’University of Cambridge (UK)

2018

Un modello per studiare le interazioni tra tumore e immunità 

Il cancro del colon-retto è il terzo più comune a livello globale, con l'Italia tra i primi 20 paesi a più alta incidenza. I linfociti del sistema immunitario hanno un ruolo critico nella crescita tumorale. Ad esempio, i linfociti citotossici combattono il tumore, mentre i linfociti T regolatori infiltranti nel tumore (TI-Treg) sopprimono i linfociti citotossici, favorendo la crescita tumorale. Dati preliminari hanno rivelato che le TI-Treg dei pazienti con tumore al colon o al polmone hanno un’alta azione soppressiva e sono associate ad una ridotta sopravvivenza. Tuttavia, la mancanza di modelli di ricerca efficaci ostacola una più profonda comprensione della interazione tra tumore e sistema immunitario.

Recentemente è stata organizzata una biobanca di "organoidi", particolari aggregati cellulari 3D ottenuti a partire dalle cellule staminali dei tumori dei pazienti e che ne riproducono la struttura, per studiare le diversità molecolari e cellulari del cancro al colon. Coltivando insieme organoidi tumorali e linfociti TI-Tregs dallo stesso paziente si possono capire le interazioni tra tumore e sistema immunitario. Tramite sequenziamento, la ricerca prevede anche di decifrare la complessità molecolare all'interno del microambiente tumorale, contribuendo ad identificare nuovi bersagli terapeutici e approcci di medicina personalizzata.

L’obiettivo è comprendere le relazioni tra sistema immunitario e cancro colon-rettale, sfruttando organoidi di tumore e linfociti derivanti dai pazienti.

Area

Oncologia

2016

I lunghi RNA non codificanti nel cancro e nelle malattie del sitema immunitario 

I tumori e le patologie che coinvolgono il sistema immunitario sono tra le sfide maggiori per la salute in Italia e nel mondo. I linfociti, uno dei tipi di cellule bianche del sistema immunitario, hanno un ruolo centrale nell’evoluzione di queste malattie. Ad esempio, l’equilibrio tra diverse sotto-popolazioni di linfociti (come le cellule anti-infiammatorie Treg e le cellule pro-infiammatorie e citotossiche Tc) può regolare la crescita del tumore. I linfociti, a loro volta, sono, a livello molecolare, regolati da una classe di molecole chiamate lunghi RNA-non codificanti (lncRNAs). Il gruppo di ricerca ha recentemente identificato e caratterizzato nuovi lncRNA nei linfociti circolanti nel sangue.

Scopo del progetto è caratterizzare il ruolo dei lncRNA che hanno una associazione genetica con il cancro e con le malattie legate al sistema immunitario. I risultati della ricerca aumenteranno la capacità di comprendere i processi biologici che regolano la patogenesi di queste malattie e successivamente forniranno nuove conoscenze per lo sviluppo di nuove e più precise terapie per i tumori e le malattie legate al sistema immunitario.

DOVE SVILUPPERÀ IL PROGETTO

Istituto Nazionale di Genetica Molecolare di Milano

Area

Oncologia