Pallavi Rani

NOTE BIOGRAFICHE:  

  • Nata a Muzaffarpur (India) 1979
  • Laureata in Biotecnologie presso la Maharaja Sayajirao University, Baroda (India)
  • PhD in Biochimica presso l’Indian Institute of Science, Bangalore (India)

2021

La risposta dei tumori alla restrizione calorica

La restrizione calorica - una consistente riduzione dell'apporto di nutrienti - si sta affermando come una strategia efficace per supportare le terapie antitumorali. I motivi, tuttavia, non sono ancora completamente chiari.


In generale le cellule tumorali sono sensibili alla restrizione calorica, ma possono adattarsi rapidamente (regolando specifici geni) e continuare a crescere. Alcuni recenti studi in modelli animali di leucemia confermano queste osservazioni: la restrizione calorica è in grado di ridurre la massa tumorale, ma dopo un certo periodo di tempo le cellule leucemiche inibiscono una specifica via di segnalazione mediata dall’interferone (IFN) e si adattano alla restrizione calorica.


Obiettivo del progetto sarà sperimentare la restrizione calorica su cellule leucemiche inibendo contemporaneamente l’azione di LSD1 – un fattore che regola i geni della via di segnalazione IFN. Questo approccio si è dimostrato in grado di eradicare completamente il tumore, e nel progetto verranno studiati approfonditamente i meccanismi che permettono al tumore di adattarsi alla restrizione calorica, con l’obiettivo di sviluppare nuove terapie.

 

Dove svilupperà il progetto:

Istituto Europeo di Oncologia (IEO), Milano

Torna a inizio pagina