Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Ghisletti Serena

NOTE BIOGRAFICHE

• Nata a Milano nel 1976
• Laureata in Biotecnologie Farmaceutiche all’Università degli Studi di Milano
• PhD in Fisiopatologia della Menopausa all’Università degli Studi di Milano

2016

Basi molecolari dell'eterogeneità dei macrofagi associati al carcinoma del colon-retto

Il carcinoma colon-retto è una delle principali cause di morte per cancro in tutto il mondo: l’infiammazione cronica a livello intestinale può giocare un ruolo fondamentale nello sviluppo di questa neoplasia. In particolare molteplici studi hanno evidenziato che alcune cellule immunitarie coinvolte nella risposta infiammatoria, chiamate macrofagi, sono presenti in quantità massiccia nel tumore al colon e la loro presenza correla con la crescita tumorale. I macrofagi sono cellule altamente specializzate dell’infiammazione e sono in grado di fagocitare, ossia di mangiare, particelle esterne e microbi. Tuttavia i macrofagi presenti nel tumore, chiamati anche TAM (Tumor Associated Macrophages) sembrano presentare caratteristiche diverse dai macrofagi normalmente espressi nei tessuti del corpo umano.

Lo scopo del progetto è identificare e studiare i macrofagi associati al tumore con approcci particolarmente innovativi. In primo luogo queste popolazioni cellulari non verranno analizzate in vitro, come finora è stato fatto, ma verranno prelevate in vivo direttamente da tumori umani con tecniche di FACS sorting in modo tale da non alterarne le caratteristiche biologiche. In secondo luogo, verranno analizzati gli acidi nucleici delle cellule prelevate con tecniche di sequenziamento massivo parallelo (NGS-New Generation Sequencing). I risultati ottenuti permetteranno di caratterizzare a livello molecolare i macrofagi associati al tumore del colon-retto e meglio comprenderne l’evoluzione.

DOVE SVILUPPERÀ IL PROGETTO

Istituto Europeo di Oncologia di Milano

Area

Oncologia

Da non perdere

News dalla Fondazione Eventi Iniziative editoriali Il meglio dai Blog Video

La buona informazione che fa bene a tutti. Visita il Magazine, il portale di chi crede nella ricerca

Chiudi