Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Bresolin Silvia

NOTE BIOGRAFICHE

  • Nata a Bassano del Grappa (VC) nel 1983
  • Laureata in Biotecnologie Mediche all’Università degli Studi di Padova
  • PhD in Medicina dello Sviluppo e Scienze della Programmazione all’Università degli Studi di Padova

2017

Profilo di espressione genica delle cellule staminali nella Leucemia Mielomonocitica Giovanile


La Leucemia Mielomonocitica Giovanile (JMML) è una malattia caratterizzata da una proliferazione incontrollata di due tipi di cellule del sistema immunitario, monociti e granulociti. E' solitamente diagnosticata in bambini di età compresa tra pochi mesi di vita e i 4 anni, e ad oggi l’unica possibilità di cura è il trapianto di cellule staminali ematopoietiche, che però ha purtroppo una probabilità di fallimento del 50%.

In questo progetto ci si propone di identificare e studiare le differenze tra le cellule responsabili della propagazione della malattia (JMML-ICs) isolate dai pazienti che rispondono al trapianto rispetto a quelle presenti nei pazienti in cui il trapianto fallisce e che quindi sviluppano una ricaduta. Grazie ad una tecnica di ultima generazione, il sequenziamento dell’RNA, si identificheranno tutti i geni espressi e le molecole che li regolano all’interno delle JMML-ICs. In questo modo si potrà capire quali sono i processi alla base del fallimento del trapianto. Inoltre si metterà a punto un modello della malattia nei topi, per studiare la capacità delle JMML-ICs isolate da pazienti rispondenti o meno al trapianto di ricapitolare in vivo le caratteristiche della malattia.

I dati ottenuti nell’arco di questo lavoro saranno valutati non solo per identificare i meccanismi alla base del fallimento del trapianto ma anche per esplorare nuovi approcci terapeutici alternativi per pazienti altamente resistenti al trattamento.

 

DOVE SVILUPPERA' IL PROGETTO

Università degli Studi di Padova

Area

Oncologia

Da non perdere

News dalla Fondazione Eventi Iniziative editoriali Il meglio dai Blog Video

La buona informazione che fa bene a tutti. Visita il Magazine, il portale di chi crede nella ricerca

Chiudi