Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

I workshop rivolti agli studenti della scuola di secondo grado prevedono la visione del film «Flight», seguita da un dibattito con i giornalisti della Fondazione Veronesi e con gli specialisti sul tema delle dipendenze

Al via «Io Vivo Sano»: tour in 15 città per parlare ai giovani di dipendenze

«Io Vivo Sano», il progetto di educazione ai corretti stili di vita per le scuole della Fondazione Umberto Veronesi, si arricchisce di una nuova iniziativa dedicata al tema delle dipendenze. Nell'anno in corso sono previsti infatti 15 workshop cinematografici in altrettante città italiane, rivolti agli studenti della scuola secondaria di secondo grado. Dopo la proiezione del film «Flight» (Robert Zemekis, 2012), ci sarà un dibattito tra gli studenti, i giornalisti della Fondazione Umberto Veronesi e gli specialisti sul tema delle dipendenze che di volta in volta saranno coinvolti.


Scopo dell’iniziativa - che assumerà carattere nazionale grazie all’impegno delle delegazioni di Fondazione Veronesi e mira a coinvolgere più di tremila studenti - è sensibilizzare e informare gli studenti riguardo le possibili conseguenze per la salute che un abuso di fumo, alcool e droga può comportare. La volontà di realizzare tale attività sorge da un evidente bisogno di informare riguardo una problematica molto attuale ed importante che interessa gli adolescenti. L’Organizzazione Mondiale della Sanità stima che ogni anno sei milioni di persone muoiano per gli effetti tossici del fumo di sigaretta e 3,3 milioni per l’abuso di alcolici. Sono inoltre 15,3 milioni le persone al mondo dipendenti da stupefacenti, con tutte le conseguenze mediche, economiche e sociali che ne conseguono.


Dipendenze che purtroppo affliggono sempre più giovani
. L’Italia è in Europa il Paese con il tasso più elevato di 15-16enni fumatori (37 per cento, dati Espad). Un’indagine Istat del 2015 ha inoltre rilevato che il 46,9 per cento dei ragazzi e il 39,5 per cento delle ragazze tra i 16 e i 17 anni hanno consumato alcol, come anche il 10,1 per cento dei maschi e l'otto per cento delle femmine tra gli 11 e i 15 anni. L’Italia è anche terza in Europa per adolescenti che fanno uso di cannabis (27 per cento), ed è sopra la media europea di ragazzi che consumano droghe di diversa natura.

Di seguito il calendario degli incontri:

20 febbraio presso l’Aula Magna dell’ITT Francesco Algarotti - Venezia

13 marzo presso l’Aula Magna dell’Istituto Fauser - Novara

15 marzo presso la Sala Conferenze della GAM - Torino

20 marzo presso l’Aula Magna del Liceo Classico "G.Meli" - Palermo

27 marzo presso la Sala della Provincia - Teramo

28 marzo presso l’Aula Magna del Liceo Scientifico "G.Peano-C.Rosa" - Nereto (TE)

5 aprile presso l’Aula Magna dell’Istituto di Istruzione Superiore F. Selmi - Modena

11 aprile presso il Cinema Eden - Arezzo

13 aprile Vibo Valentia

17 aprile presso l’Aula Magna dell’Istituto Nitti - Napoli

19 aprile presso l’Auditorium del Collegio Vescovile Sant'Alessandro - Bergamo

2 maggio presso il liceo scientifico e classico Martin Luther King - Genova

3 maggio presso il Cinema Anteo - Milano

9 maggio presso l’Aula Magna del Liceo Artistico "Via di Ripetta" - Roma

10 maggio presso l’Aula Magna dell’Istituto Alberghiero Buscemi - San Benedetto del Tronto

 

Agli incontri, a cui potranno partecipare soltanto le scolaresche coinvolte, parteciperanno di volta in volta i giornalisti della Fondazione Umberto Veronesi e diversi esperti: Emanuele Scafato (a Venezia, Torino, Palermo, Modena, Milano e Roma), Ivana De Micheli (Novara), Sabrina Vici (Teramo, Nereto e San Benedetto del Tronto), Andrea Noventa (Bergamo), Marco Becattini (Arezzo), Aniello Baselice (Napoli) e Gianni Testino (Genova).