Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Insieme per il nostro futuro. Sostieni la ricerca e la cura!

Dona ora

Le ricette di marco bianchi

29-11-2016

aggiornamento dell'articolo pubblicato il 24-09-2016

Marco Bianchi è cuoco per passione, divulgatore scientifico per la Fondazione Umberto Veronesi e Ambassador di EXPO Milano 2015. Promuove i fattori protettivi della dieta e le regole della buona alimentazione. Autore di numerosi libri, nel 2013 per Fondazione Umberto Veronesi ha pubblicato, insieme a Lucilla Titta, I cibi che aiutano a crescere, edito da Mondadori Electa. Con la Fondazione Veronesi ha ideato il progetto Bimbi in cucina, mamme in classe, portando con grande allegria grandi e piccini a scuola di salute e di sapori. Il ricettario è scaricabile gratuitamente qui.

Purè di melanzane

Secondo piatto
Melanzane, carote, thain e cumino, spezia preziosa per palato e salute

Purè di melanzane
per 4 persone

2 carote
3 melanzane di medie dimensioni
2 cucchiai di salsa tahin
il succo di un limone grosso
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
cumino

Il cumino, è una spezia ricchissima di antiossidanti che ci aiuta a contrastare l’osteoporosi. L’olio essenziale del cumino aiuta a combattere le malattie legate all’apparato respiratorio e per la digestione.

Conoscete i benefici nutrizionali delle carote?  E del limone? Su questo sito potete trovare informazioni molto interessanti!

Preparazione

Lavate e mondate la carota, tagliatela a pezzetti quindi lessatela in acqua non salata (a seconda della grandezza dei pezzi, ci vorranno dai 15 ai 30 minuti).
Passate ora a occuparvi della melanzana: lavatela, tagliatela a metà per il lungo, quindi ponetela su una teglia rivestita di carta da forno con la polpa all’insù e infornatela per 15 minuti circa a 200 gradi. Trascorso questo tempo, la polpa dovrebbe essersi ammorbidita, quindi eliminate la pelle e frullate la polpa con la salsa thain, il succo di limone, la carota lessata e l’olio EVO.
Aromatizzate il purè di melanzana con un filo di cumino (non troppo, o rischiate di coprire il sapore della purea). Io la servo come antipasto su crostini di pane tostato, oppure accompagnata da gallette di riso integrale.

Cerca un piatto o un ingrediente

Da non perdere

News dalla Fondazione Eventi Iniziative editoriali Il meglio dai Blog Video