Zenaro Elena

NOTE BIOGRAFICHE:

  • Nata Bussolengo (VR) nel 1978
  • Laureata in Biotecnologie presso l’Università degli Studi di Verona
  • PhD in Biologia Cellulare e Patologia presso l’Università degli Studi di Verona


Neutrofili e microbiota intestinale: quale ruolo nella malattia di Alzheimer (leggi l'intervista)

2020

L’interazione tra neutrofili e microbiota intestinale nella malattia di Alzheimer

Il nostro intestino ospita una vasta gamma di microrganismi che prendono il nome di microbiota. Questa popolazione è responsabile di diversi effetti benefici, come la programmazione del sistema immunitario, la fornitura di nutrienti essenziali e la prevenzione delle infezioni da parte di batteri e virus dannosi.


In alcune condizioni patologiche, tuttavia, l’equilibrio microbico si sposta da una situazione sana a una squilibrata, detta disbiosi, anche se non è chiaro se questa condizione rappresenti la causa di una malattia o un effetto secondario. Studi recenti suggeriscono che la disbiosi intestinale e l’infiammazione sistemica siano associate allo sviluppo di disturbi cerebrali come il morbo di Alzheimer, e alcune cellule del sistema immunitario, i neutrofili, possono mediare questa interazione.


Obiettivo del progetto sarà studiare i meccanismi molecolari di questa interazione, monitorando i neutrofili e la disbiosi intestinale durante la progressione della malattia in un modello animale di topo con Alzheimer. Saranno inoltre studiate alcune molecole prodotte dal microbiota intestinale che possono migliorare la progressione della malattia agendo sulle funzionalità dei neutrofili.

 

Dove svolgerà il progetto:

Università degli Studi di Verona

Torna a inizio pagina