Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Fattore Luigi

NOTE BIOGRAFICHE

  • Nato a Maddaloni (CE) nel 1985
  • Laureato in Biotecnologie Mediche presso l’Università di Napoli Federico II
  • PhD in Medicina Sperimentale presso l’Università di Roma La Sapienza

2018

I microRna: nuove molecole terapeutiche nella cura del melanoma

Il melanoma è la forma più aggressiva di cancro della pelle e la sua incidenza negli ultimi anni è in aumento. La sua terapia è molto migliorata grazie allo sviluppo di nuove molecole che colpiscono in maniera selettiva un’importante proteina, chiamata BRAF, presente nella sua forma mutata in molti melanomi, "risparmiando" così le cellule normali. Tuttavia un importante scoglio da superare è lo sviluppo della resistenza a queste terapie mirate. In quest’ottica, è di grande interesse la possibilità sia di ridurre i fenomeni di resistenza, sia di predire in maniera anticipata quale sarà la risposta di un determinato paziente alla terapia.

Importanti regolatori dei processi di resistenza nel melanoma sono piccoli RNA non codificanti, chiamati microRna. In particolare, un gran numero di queste molecole sono prodotte in maniera differente prima e dopo lo sviluppo della resistenza. Il progetto ha l’obiettivo di caratterizzare in dettaglio queste molecole, che potranno essere impiegate come nuovi agenti per migliorare le attuali terapie mirate per il melanoma.

In aggiunta, i microRna potranno anche essere usati per sviluppare un pannello diagnostico allo scopo di predire la risposta alla terapia di un determinato paziente al fine di evitare trattamenti terapeutici inefficaci. Scopo dello studio è caratterizzare i piccoli Rna che cambiano durante lo sviluppo di resistenza alle terapie mirate nel melanoma.


Dove svilupperà il progetto:

Italian National Cancer Institute (IFO) Regina Elena, Roma

Area

Oncologia