Proserpio Valentina

NOTE BIOGRAFICHE:

  • Nata a Erba (CO) nel 1982
  • Laureata in presso l’Università degli Studi di Milano
  • PhD in Scienze Biomolecolari e Biotecnologie presso l’Università degli Studi di Milano

Globuli bianchi in azione contro il melanoma (leggi l'intervista)

2019

Studiare i globuli bianchi infiltrati nel melanoma per sconfiggerlo

 

Il melanoma è un tumore maligno molto aggressivo: nonostante rappresenti solo il 5% di tutti i tumori “della pelle” è responsabile di circa il 75% di tutti i decessi per cancro epidermico. Recentemente si è osservato che alcune cellule del sistema immunitario, i globuli bianchi presenti nella massa tumorale, sono in grado (se stimolati correttamente) di combattere il melanoma e portare a guarigione completa del paziente. Purtroppo questa terapia immunitaria è efficace solo su una parte dei pazienti, e i motivi di questo successo parziale sono ancora sconosciuti.

Obiettivo del progetto è quindi studiare, una a una, le cellule del sistema immunitario che si infiltrano nel tessuto tumorale del melanoma e capire come aiutarle a combattere il tumore. In particolare verrà studiato il trascrittoma – cioè l’insieme di tutti gli RNA espressi dalla cellula – per creare un profilo completo dei globuli bianchi trovati, e identificare nuove sottopopolazioni con caratteristiche particolari.


Questa “istantanea” permetterà di rilevare nuovi marcatori molecolari, che saranno in grado di mostrarci le cellule più efficaci per combatter il melanoma, migliorando il successo della terapia.

Area

Oncologia

2018

Studio delle cellule immunitarie infiltrate nel melanoma

Il melanoma è un tumore maligno epidermico. Nonostante rappresenti solo il 5% di tutti i tumori della pelle, è molto aggressivo ed è responsabile di circa il 75% di tutti i decessi per cancro della pelle. È stato recentemente scoperto che le cellule del sistema immunitario, in particolare i globuli bianchi presenti nella massa tumorale sono in grado, se stimolati correttamente, di combattere il melanoma e portare a guarigione completa del paziente. Quello che non si sa ancora è come mai questa terapia immunitaria sia efficace solo su una parte dei pazienti. Il progetto mira a studiare, una ad una, le cellule del sistema immunitario che si infiltrano nel tessuto tumorale del melanoma e capire come aiutarle a combattere il tumore.

L’obiettivo finale è aumentare l'efficienza delle terapie per controllare la crescita e indurre una regressione permanente del cancro e delle metastasi del melanoma, con grandi benefici per i pazienti e anche per il sistema sanitario. Inoltre i risultati permetteranno di identificare nuovi marcatori potenziali per selezionare in anticipo i pazienti che rispondono meglio questo tipo di terapia.

Scopo della ricerca è caratterizzare tutte le cellule immunitarie che si infiltrano nel tessuto del melanoma per capire come influenzano il tumore.

DOVE SVILUPPERÀ IL PROGETTO:

Università degli Studi di Torino

Area

Oncologia