Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Dal 13 al 17 giugno controlli gratuiti in tutta Italia. L’iniziativa della Fondazione Veronesi in collaborazione con l'Associazione Urologi Ospedalieri (Auro) e la Società Italiana di Urologia Oncologica (Siuro)

Salute al Maschile, ambulatori aperti per fare prevenzione

Ambulatori di urologia aperti dal 13 al 17 giugno su tutto il territorio nazionale. Parte la seconda edizione di SAM - Salute al Maschile, il progetto della Fondazione Umberto Veronesi dedicato interamente al benessere degli uomini e condotto insieme all'Associazione Urologi Ospedalieri (Auro) e alla Società Italiana di Urologia Oncologica (Siuro). Il progetto SAM "Salute al Maschile" vuol trasmettere agli uomini italiani una nuova consapevolezza sull’importanza della prevenzione. E le visite (in programma dal 13 al 17 giugno) infatti saranno gratuite per chi non si è mai rivolto allo specialista. Per tutte le informazioni dall’1 al 17 giugno sarà possibile chiamare il numero verde 800.59.83.95 (attivo i giorni feriali dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 18). Negli ambulatori saranno inoltre distribuiti tre opuscoli appositamente realizzati per le varie fasce d’età (under 25, tra i 25 e i 55 anni e over 55).   

«Gli uomini sono ancora troppo poco attenti alla propria salute - afferma Umberto Veronesi, presidente e fondatore della Fondazione Veronesi - ed è per questo che l'anno scorso abbiamo deciso di dedicare a loro un progetto che unisse la prevenzione alla ricerca scientifica d’avanguardia per lo sviluppo di nuove cure contro il cancro della prostata, alla vescica e al testicolo. Abbiamo già finanziato undici borse di ricerca, ma l'obiettivo è riuscire a fare sempre di più, insieme a nuove attività di divulgazione e sensibilizzazione dedicate agli uomini di tutte le età, dall’adolescenza alla maturità». Il livello di conoscenza purtroppo è ancora scarso, come emerge da un sondaggio online promosso per SAM "Salute al Maschile" lo scorso ottobre su 35.200 italiani. Il 43 per cento di loro non sa che le malattie sessualmente trasmissibili si possono prevenire. Solo il 16 per cento usa regolarmente il preservativo durante i rapporti. Il 31 per cento, di fronte al timore di avere una malattia sessualmente trasmissibile, preferisce parlarne con un amico piuttosto che con il medico. E per tre italiani su dieci l'Aids è una malattia definitivamente sconfitta.

«La prima edizione dell’iniziativa si è svolta lo scorso novembre e ha riscosso un grande successo, con oltre duemila telefonate giunte al numero verde - afferma Giario Conti, primario del reparto di urologia all'ospedale Sant'Anna di Come e segretario nazionale della Siuro -. Decine di donne hanno chiamato per prenotare la visita per il compagno o il figlio. Ben cento richieste riguardavano giovani under 25. L’iniziativa è anche testimonianza della sua capacità di rispondere a un’esigenza reale espressa dalla popolazione: la maggior parte dei cittadini ha dichiarato al numero verde che questa era la prima visita urologica. I tumori dell’apparato riproduttivo maschile sono molto sensibili allo stile di vita, ma una significativa percentuale di uomini ritiene che cambiare le proprie abitudini non prevenga le neoplasie». Ecco perché è giunta l'ora di prendersi cura della salute maschile.

 

 

Da non perdere

News dalla Fondazione Eventi Iniziative editoriali Il meglio dai Blog Video