Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Insieme per il nostro futuro. Sostieni la ricerca e la cura!

Dona ora
Alimentazione

Brutti ma buoni ai semi oleosi e frutta secca

pubblicato il 06-12-2011
aggiornato il 17-01-2017

Brutti ma buoni ai semi oleosi e frutta secca

Per quanti amici: 4, o anche meno, se hanno tanta fame!

Difficoltà: adatta a tutti, anche ai più piccoli…

Cosa serve

1 tazza di uvetta ammorbidita in succo di mela tiepido

1 tazza di semi di girasole tostati (ovvero fatti scottare in padella finché non diventano di colore un po’ scuro)

1 tazza di mele seccate ammorbidite in succo di mela tiepido

1 tazza di farina di segale

½ tazza di farina di mandorle (se non la trovi, frulla le mandole nel frullatore, semplice!)

3 cucchiai di olio di mais (puoi anche non aggiungerlo)

1 tazza di succo di mela

½ tazza di pinoli

 

Si racconta che questi deliziosi biscottini siano nati per sbaglio, mettendo insieme troppo albume, mandorle e zucchero. Ma come fa una cosa buona a nascere da un errore? Cucinali e poi vedrai!

 

Come fare
Con l’aiuto della mamma accendi il forno e aspetta che si scaldi fino a 200ºC.

Intanto metti insieme tutti gli ingredienti e pronti via: le mani in pasta!

Mescola bene fino a quando otterrai un impasto bello morbido e senza grumi.

Rivesti la piastra del forno con la carta da forno che ti avrà dato la mamma.

Prendi l’impasto e forma tanti piccoli mucchietti, facendoli cadere dal cucchiaio direttamente sulla piastra appena rivestita, senza preoccuparti troppo della loro forma: ricorda che più sono brutti, più sono buoni!

Con l’aiuto della mamma abbassa la temperatura del forno a 180ºC e metti in forno i tuoi capolavori, cuocendoli per 20 minuti.

 

Sai che sui Brutti e buoni c’è anche un vecchio proverbio?

"Chi fa falla, chi non fa farfalla”, che significa: solo chi non fa non sbaglia.

 

Le ricette sono tratte dai libri “I Magnifici 20” e “Le ricette dei Magnifici 20” di Marco Bianchi, editi da Ponte alle Grazie (collana Il lettore goloso di Allan Bay)


Articoli correlati


Commenti (0)


In evidenza