Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Previste visite gratuite e un incontro aperto alla cittadinanza. Tra le figure presenti anche Giulia Veronesi con il progetto «No Smoking Be Happy».

La Fondazione Veronesi partecipa alla campagna «Respiriamo aria pulita»

Ci sarà anche Giulia Veronesi, responsabile della sezione di chirurgia toracica robotica all'Istituto Clinico Humanitas di Milano e membro del consiglio di amminstrazione della Fondazione Umberto Veronesi, a partecipare alla campagna «Healthy Lungs for Life», organizzata dalla European Lung Foundation in contemporanea con il congresso annuale della Società europea di medicina respiratoria, in programma a Milano dal 9 al 13 settembre. La sua presenza è prevista nel corso dell'evento culminante della campagna (che gode della collaborazione del progetto No Smoking Be Happy della Fondazione Umberto Veronesi): un incontro pubblico in programma l'11 settembre (18,30) nella sala conferenze di Palazzo Reale di Milano (ingresso libero). Tema: «Respirare aria pulita e smettere di fumare». Giulia Veronesi risponderà alle domande di associazioni e cittadini, assieme ad altri specialisti: Francesco Forastiere (dipartimento di epidemiologia Regione Lazio), Anna Gerometta (presidente dell'associazione «Cittadini per l'aria»), Sara de Matteis (epidemiologa dell'Imperial College London), Roberto Boffi (responsabile del centro antifumo dell'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano) e Dan Smyth (presidente della European Lung Foundation). 


Iscriviti al sito e scarica gratuitamente il MANUALE FUMO della Fondazione Umberto Veronesi 

Mentre nei giorni precedenti, l'8 e il 9 settembre in via Luca Beltrami, medici e operatori sanitari misureranno la funzionalità respiratoria di chi si presenterà nella struttura realizzata ad hoc per «Healthy Lungs for Life». Nel padiglione sarà possibile sottoporsi a un esame spirometrico per testare la salute dei propri polmoni, chiedere consigli su come smettere di fumare agli esperti del centro antifumo dell’Istituto dei Tumori di Milano e informarsi su come difendersi dall’inquinamento indoor e outdoor. La campagna si propone di far conoscere la realtà delle ripercussioni sulla salute respiratoria indotte dal fumo di sigaretta e dall'inquinamento atmosferico e di indicare i giusti rimedi: smettere di fumare prima di tutto, non esporsi al fumo passivo, contrastare l'inquinamento dell'aria. I materiali distribuiti durante la campagna - tra cui il video di «Spegni l'Ultima» - forniranno utili suggerimenti pratici per raccontare i reali benefici legati a smettere di fumare: sentirsi più giovani e pieni di energia, avere polmoni più puliti, tossire di meno e vivere più a lungo.

LE RISPOSTE AI DUBBI DEGLI STUDENTI SUL FUMO DI SIGARETTA