Le ricette di marco bianchi

18-04-2018

aggiornamento dell'articolo pubblicato il 13-12-2014

Marco Bianchi è cuoco per passione, divulgatore scientifico per la Fondazione Umberto Veronesi e Ambassador di EXPO Milano 2015. Promuove i fattori protettivi della dieta e le regole della buona alimentazione. Autore di numerosi libri, nel 2013 per Fondazione Umberto Veronesi ha pubblicato, insieme a Lucilla Titta, I cibi che aiutano a crescere, edito da Mondadori Electa. Con la Fondazione Veronesi ha ideato il progetto Bimbi in cucina, mamme in classe, portando con grande allegria grandi e piccini a scuola di salute e di sapori.

Salsa dolce di cipolle rosse

Salse
I mille benefici della cipolla per una salsa perfetta con pesce o polpette di legumi

Salsa dolce di cipolle rosse
per 4 persone

500 g di cipolle rosse
200 g di zucchero integrale di canna
1 arancia rossa

Dolce? Sì. provatela e vedrete. La cipolla contiene quercetina, una sostanza presente anche nelle mele, che aiuta a tenere sotto controllo i livelli di glicemia e ha proprietà protettive nei confronti dei tumori del colon.

Ha anche un'azione diuretica. Contiene inoltre sostanze solforate che svolgono un'azione di controllo su trigliceridi e colesterolo, rendono il sangue più fluido. Gli enzimi in essa presenti, infine, danno una mano alla digestione.

Contiene anche glucochinina, un ormone vegetale studiato per le sue proprietà antidiabetiche. Vale la pena citare anche gli oligoelementi come potassio, ferro, vitamina a, b e c, calcio, manganese e fosforo.

Ho dimenticato qualcosa? Ah. E' buonissima!

Preparazione

Affettate finemente le cipolle e fatele stufare in una casseruola antiaderente con 3 cucchiai d’acqua per circa 10 minuti.
Aggiungete lo zucchero integrale di canna e cuocete per altri 20 minuti.
Spremete l’arancia e aggiungete il succo alle cipolle in cottura. Non gettate via la buccia del frutto!
Cuocete ancora per 20 minuti. Nel frattempo grattugiate un po’ di scorza di buccia dell’arancia e unitela alle cipolle.
La salsa dovrebbe essere pronta. Se la consistenza non è ancora di vostro gradimento, proseguite la cottura a fiamma dolcissima, facendo attenzione che non si bruci e non prenda sapore amaro.

I contenuti di queste pagine sono in parte tratti dai libri "I magninfici 20" e "Le ricette dei magnifici 20" di Marco Bianchi, editi da Ponte alle Grazie (collana Il lettore goloso di Allan Bay)

Cerca un piatto o un ingrediente