Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Insieme per il nostro futuro. Sostieni la ricerca e la cura!

Dona ora
20-04-2017

In gravidanza si possono mangiare i molluschi?

Risponde Maria Caramelli, direttore dell'Istituto Zooprofilattico di Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta

Una domanda che ci si pone spesso è se quando si è in gravidanza si possono mangiare i frutti di mare e i molluschi. Innanzitutto diciamo che per un periodo così delicato e così breve forse è meglio tenersi lontani da questo tipo di alimenti. Ricordiamo che i molluschi filtrano, filtrano litri e litri di acqua che può essere contaminata nel giro di un'ora, quindi trattengono tutte le sostanze che trovano nel mare. Sicuramente quelle che andiamo a mangiare, se abbiamo guardato l'etichetta, se ci siamo riforniti da un fornitore di fiducia, sono molluschi che hanno subito un periodo di depurazione, cioè si sono liberati in acque pulite degli eventuali contaminanti, ma forse è meglio essere prudenti e ricordare anche che, come filtratori, trattengono anche delle sostanze come i metalli pesanti, pensiamo al mercurio, che sono molto pericolosi per il feto. Il mercurio arriva direttamente al cervello del bambino ne può rallentare lo sviluppo cognitivo ed è per questo che in linea di massima sarebbe bene astenersi. Certo che se ci riforniamo da chi è di fiducia e il mollusco lo cuociamo del tutto, ma generalmente è poco cotto, allora abbiamo perlomeno eliminato microrganismi patogeni, virus in primo luogo, i virus enterici di origine umana che sono nel nostro mare e li troviamo spessissimo nei molluschi.