Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Insieme per il nostro futuro. Sostieni la ricerca e la cura!

Dona ora

Ecco Assedio Bianco, il portale dell'immunologia

La guerra contro i nemici esterni è una necessità ancestrale, fondamentale, che si è manifestata fin dai primordi della vita

Ecco Assedio Bianco, il portale dell'immunologia

Pesa circa un chilo e mezzo, più o meno come l’intero sistema nervoso, e ha un potere ugualmente grande, smisurato. Però, a differenza del cervello e dei nervi, non occupa un luogo ben preciso, ma è sparpagliato in vari punti dell’organismo, dal timo alla milza, dal midollo osseo ai linfonodi, ed è composto da un enorme numero di cellule e molecole circolanti. Sto parlando del sistema immunitario, uno degli apparati più importanti e ancora in parte misteriosi che ci portiamo addosso:  il sistema che deve proteggerci 24 ore su 24 dai nemici esterni (virus, batteri, funghi, sostanze tossiche) e da quelli interni (cellule tumorali), ma che a volte sbaglia, in quest’impresa di straordinaria complessità.

Ai “poteri e misteri” del sistema immunitario è dedicato un nuovo portale Internet, Assedio Bianco, realizzato dalla Fondazione per la Scienza di Mendrisio (Svizzera), in collaborazione con la Fondazione Umberto Veronesi: un sito che vuole offrire informazioni utili e concrete a chi deve affrontare una patologia immunologica (dalle allergie all’autoimmunità), ma che cercherà anche di raccontare quella sorta di fantascienza che avviene in ogni istante dentro di noi. Nei prossimi mesi Assedio Bianco ospiterà anche un archivio dei migliori centri europei per la cura delle patologie immunologiche (il database è attualmente in preparazione). E sul portale troveranno spazio approfondimenti sui controversi rapporti fra la psiche e la nostra capacità di difenderci dalle malattie (sarà dedicato a questo tema, in particolare, un blog di Maria Giovanna Luini, scrittrice e senologa dell’Istituto Europeo di Oncologia di Milano). 

Un altro blog darà spazio, invece, alle testimonianze di persone con problemi di autoimmunità, ma anche con il desiderio e la capacità di trovare percorsi di vita sempre nuovi. Infine, un’apposita sezione, affidata a Chiara Segrè, supervisore scientifico della Fondazione Veronesi, racconterà con un linguaggio romanzesco, ma biologicamente corretto, i Protagonisti dell’incessante battaglia che avviene dentro di noi.

La guerra contro i nemici esterni è una necessità ancestrale, fondamentale, che si è manifestata fin dai primordi della vita, in contemporanea con l’esigenza di trovare il cibo. E la memoria immunitaria, che permette di riconoscere velocemente un nemico, è molto più antica di quella cognitiva. Distinguere il self dal non self, come dicono i tecnici, cioè gli elementi che appartengono  all’organismo da quelli che invece sono estranei (e pericolosi), è stato uno degli assi portanti dell’Evoluzione, fin dai tempi degli organismi unicellulari. Ma solo da pochi anni i ricercatori sono riusciti a decifrare questi meccanismi. E proprio da lì, dagli studi sul nostro sistema difensivo, ci si aspettano, adesso, i risultati più promettenti per la cura di malattie anche molto gravi, a partire dai tumori.

Come racconta Assedio Bianco, l’apparato immunitario sembra coinvolto anche nell’insorgenza delle malattie neurodegenerative (Alzheimer, demenza senile). E sicuramente le infiammazioni croniche (un “prodotto” sbagliato delle reazioni difensive) hanno un ruolo importante in molte altre malattie. A tutto questo mondo, e alle speranze terapeutiche che apre, è dedicato il nuovo portale.



Commenti (0)

Da non perdere

News dalla Fondazione Eventi Iniziative editoriali Il meglio dai Blog Video