Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Insieme per il nostro futuro. Sostieni la ricerca e la cura!

Dona ora
13-06-2018

Dieci cose da sapere sulla donazione del sangue

Chi può donare? In quali condizioni è necessario ricorrere a una trasfusione di sangue? Perché il sangue serve anche ai malati oncologici?

Le dieci cose da sapere sulla donazione del sangue.
1. Il 14 giugno si celebra la Giornata Mondiale della Donazione di Sangue.
2. Il sangue può servire per far fronte a traumi e durante interventi chirurgici, trapianti d'organo, cure oncologiche e per realizzare i farmaci derivati dal plasma.
3. Per diventare donatore di sangue esistono condizioni da soddisfare (range di età, peso, stili di vita, pressione)
4. Chi intende diventare donatore può recarsi nei centri di raccolta sangue della propria città dove sarà accolto da un medico per un colloquio, una visita e un prelievo per accertare l'idoneità.
5. In alcuni casi si può essere considerati non idonei alla donazione: dopo un intervento chirurgico, una trasfusione, un'infezione, cure odontoiatriche, un piercing o un tatuaggio, utilizzo di sostanze stupefacenti, malattie croniche o un tumore, durante e dopo i primi mesi di gravidanza.
6. Donare il sangue contribuisce a migliorare anche la salute di chi compie il nobile gesto.
7. È importante donare sangue in maniera continuativa per garantire che le scorte siano sempre sufficienti.
8. Nel giorno che precede la donazione è bene seguire una dieta varia ed equilibrata. Prima di donare è possibile fare una colazione leggera.
9. Nel giorno in cui si reca a donare il sangue, il lavoratore dipendente ha diritto a una giornata di riposo pienamente indennizzata.
10. Una donazione di sangue può salvare la vita a chi sta affrontando le terapie oncologiche.