Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Insieme per il nostro futuro. Sostieni la ricerca e la cura!

Dona ora
17-08-2017

Perché è importante consumare frutta e verdura di stagione?

Risponde Elena Dogliotti, biologa, nutrizionista e divulgatrice scientifica della Fondazione Umberto Veronesi

Conosciamo ormai tutti l'importanza di mangiare frutta e verdura tutti i giorni, almeno 5 porzioni. Lo sappiamo, ma sappiamo anche di variare i colori.

Quello che spesso ci sfugge è la stagionalità, ovvero cercare di consumare verdura e frutta di stagione. Questo perché è importante? Perché pare proprio che verdura e frutta di stagione abbiano comunque qualità migliori, sia dal punto di vista merceologico che dal punto di vista nutrizionale.

Ovvero, un frutto o una verdura che è cresciuto e maturato sulla propria pianta, nel proprio terreno, avrà una maggiore ricchezza di nutrienti rispetto a un alimento che invece è maturato al di fuori del proprio ambiente naturale.

Oltretutto abbiamo anche un rispetto maggiore per le nostre stagioni. Quindi pare che consumare frutta e verdura di stagione ci dia quello che ci serve proprio nel momento giusto. Quindi cerchiamo di preferire magari appunto gli agrumi, come tipo di frutta, in inverno prevalentemente, che la loro stagione; oppure in estate preferire gli alimenti più estivi, come albicocche, le pesche; e lo stesso per la verdura: favoriamo i broccoli, le brassicacee in generale, quindi il cavolo in inverno, e preferiamo invece le melanzane o altri prodotti un pochino più estivi in estate.