Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Insieme per il nostro futuro. Sostieni la ricerca e la cura!

Dona ora
01-08-2016

Quando si può parlare di ipertensione?

Quali sono i parametri e valori per formulare una diagnosi ipertensione?

L’ipertensione arteriosa è una condizione per la quale i valori di pressione dell’organismo sono più elevati del normale. Quando possiamo definire i nostri valori pressori più elevati del normale? Quando superano il valore sistolico o massimo di 140 millimetri di mercurio e il valore di diastolica o minima di 90 millimetri di mercurio. Questo per convenzione internazionale perché si è visto che superando questo limite può esserci un aumento di patologie correlate alla pressione alta. Quindi noi sappiamo che misurando la pressione possiamo definire un soggetto iperteso quando le sue condizioni dicono che stabilmente i valori pressori sono superiori a 140/90. Dico stabilmente perché spesso una rilevazione occasionale di un valore superiore in condizioni magari di stress, nervosismo, agitazione, possono essere anche normali, tanto è vero che la pressione ritorna a valori normali dopo poco tempo, quindi la definizione di ipertensione deve tener presente della continuità dei valori pressori sopra i limiti di norma.