Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Insieme per il nostro futuro. Sostieni la ricerca e la cura!

Dona ora
21-01-2015

Come controllare la pressione a casa?

Risponde Roberto Meazza, responsabile del Centro Ipertensione dell'Ospedale Maggiore - Policlinico di Milano

PER TROVARE RISPOSTA AI TUOI QUESITI, INVIA UN'EMAIL A: redazione@fondazioneveronesi.it

In quale momento della giornata è più corretto misurare la pressione sanguigna?

Francesco D.A. (Isernia)

Risponde Roberto Meazza, responsabile del Centro Ipertensione dell'Ospedale Maggiore - Policlinico di Milano 

Dunque, la misurazione della pressione dovrebbe basarsi su poche regole, ma chi non ha la pressione alta o chi è giovane, può misurarsi la pressione anche una volta o due all’anno. Noi scherzando diciamo ai nostri giovani di misurarsi la pressione in occasione del compleanno giusto per ricordarsi. Una volta all’anno se uno non ha nulla, è più che sufficiente, mentre chi ha un dubbio o chi ha una certezza di avere la pressione che non è perfetta, dovrebbe misurarsi la pressione con una certa frequenza. All’inizio quando si è in corso di diagnosi noi consigliamo di misurarla quotidianamente e l’orario migliore per misurare la pressione è la sera al tramonto, cioè tra le 18 e le 20, quando è finita la giornata, gli impegni della giornata lavorativa. Poi quando le cose si stabilizzano, anche l’iperteso in terapia o chi ha fatto dei controlli, può portare le misurazioni a un volta alla settimana, ogni volta ogni dieci giorni è assolutamente sufficiente.