Sostieni Fondazione Veronesi, dona ora

Insieme per il nostro futuro. Sostieni la ricerca e la cura!

Dona ora
12-07-2017

Il pesce d'allevamento è più sicuro di quello pescato in mare?

Risponde Maria Caramelli, direttore generale dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale (IZS) del Piemonte, della Liguria e della Valle d'Aosta

Quando ci chiediamo se è più sicuro un pesce di allevamento o un pesce pescato, beh la risposta può essere solo dipende, dipende da dove lo abbiamo allevato e da dove l'abbiamo pescato. In linea di massima non c'è una grande differenza perché il pesce assorbe tutto quello che trova nel mare, l'andamento permette un'alimentazione più controllata, più verificata. Permette un controllo in genere dei parassiti e quindi per certi versi potrebbe essere più sicuro. L'altro punto di vista è il pesce libero nel mare, libero, che sicuramente è più gustoso e probabilmente è un pesce meno stressato dalle condizioni di allevamento intensivo, risente della zona in cui vive, per fare un esempio pesci che vivono nel Mar Baltico sono stati in certi periodi e ancora adesso, talmente contaminati da diossine di provenienza industriale che alcuni governi hanno sconsigliato l'utilizzo e il consumo di questi pesci, soprattutto per le donne in gravidanza e bambini, proprio perché anche se sono pesci in libertà, sono pesci che hanno accumulato contaminanti in maniera eccessiva. Quindi di fatto dobbiamo utilizzare le informazioni che abbiamo e fare delle scelte oculate.